Il nuovo Consigliere Federale si smarca subito dall'UDC, "non ho voluto io il loro sostegno", e spiega che non farcela sarebbe stato un fallimento. "Sarebbe stato difficile dimenticare quello delle istituzioni. Sarei felice di prendere qualsiasi Dipartimento"
Emozionato e modesto discorso del nuovo Consigliere Federale, che ha parlato di libertà, citando Rosa Luxemburg e di collegialità. "Voglio essere un membro leale di un organo collegiale. Il mio rispetto va anche a chi non mi ha votato, come liberale è fondamentale" GUARDA LE FOTO
Il deputato comunista commenta l'elezione di Ignazio Cassis. "Non mi illudo che colui che ha rappresentato la lobby delle casse malati possa spostare gli equilibri governativi come sarebbe necessario ma mi auguro che porti minor subalternità all'UE più rispetto della neutralità"
Tripudio, dopo la lunga tensione, per la rappresentanza liberale ticinese nella capitale. Vitta: "è un momento importante per il Ticino, con Cassis abbiamo la possibilità di portare a Berna i nostri problemi, come il mercato del lavoro, l'immigrazione e i rapporti con l'Italia"
Il presidente Sergio Morisoli augura "tanta forza, coraggio e successo all'amico Ignazio per il ruolo storico, che a seconda di come lo si vuol leggere, il destino o la provvidenza gli hanno riservato". È convinto che "si apre un nuovo capitolo nei rapporti con Berna"
I democentristi, "condividiamo l'idea di un reset dei rapporti con l'UE, il no alla ripresa automatica del diritto europeo, ai giudici stranieri, all'accordo quadro istituzionale con l'UE e alla clausola ghigliottina. E sensibilizzerà su frontalieri e accordo fiscale"
Il partito ecologista non era, e non è, entusiasta dell'elezione del ticinese liberale, ma auspica "che possa rappresentare anche gli interessi del Ticino all'interno del Consiglio Federale. Speriamo che il nostro Cantone possa sentirsi realmente emancipato all'interno della Confederazione"
Se la Lega non ha risparmiato critiche, i socialisti si sono mantenuti su toni molto più soft. "Benchè Ignazio Cassis sia l'esponente di una politica distante dalle nostre posizioni, auspichiamo possa e sappia rappresentare l'insieme delle sensibilità e delle preoccupazioni ticinesi"
Il Movimento di via Monte Boglia non ha votato per il ticinese (per Pantani e Quadri, scheda bianca), "siamo pronti a collaborare nell'interesse del Ticino. Giudicheremo il nuovo Consigliere Federale sulla base dell'attività svolto, ma sia meno filo UE di Burkhalter..."
Trionfo per il ticinese, scelto al secondo turno
Per essere eletti al primo turno servivano 122 voti, il ticinese ne ha ottenuti 13 in meno, ma si respira ottimismo. Quasi alla pari Maudet e Moret, rispettivamente con 62 e 55 voti. 16 peferenze sono andate ad altri candidati
Il Consigliere Federale si è congedato dall'Assemblea Federale, non senza emozioni e commozione. "Gli anni passano veloci come il tempo sul mio lago di Neuchâtel: è ora di scrivere una nuova pagina. Vedo segni di rispetto, come le stelle nel cielo. Auguro coraggio e lungimiranza"
Il PLR ha organizzato la trasferta, intrapresa da più di un centinaio di persone. Entusiasta il presidente, "speravo in una partecipazione simile ma non era scontato". Alle 8.00 si comincia, nessuno dei partiti dovrebbe, salvo sorprese, votare qualcuno che non fa parte del tricket GUARDA FOTO E VIDEO
L'atleta paralimpico Murat Pelit commenta sui social la vicenda che ha coinvolto il giocatore del Berna: "su Facebook siete tutti paladini della giustizia? Ma chi non ha mai dato del mongolo o dell'handicappato per scherzo a un amico? Vi do io un consiglio..."
Dopo le cene di Bormio, la responsabile del sevizio richiedenti l'asilo ha già detto di avere intenzione di collaborare. Sul fronte penale il Ministero Pubblico ha ravvisato motivi per procedere nei suoi confronti, dopo l'interrogatorio dei giorni scorsi
Il partito socialista l'aveva richiesta già a fine marzo, "da affiancare all'inchiesta della Procura, per la quale confermiamo piena fiducia". Ancor di più la ritengono necessaria dopo le ultime informazioni, "che vanno sommate a un dossier già di per sé grave e preoccupante"
Il Consiglio di Stato ha replicato a quanto scritto stamattina dalla Commissione: "Non ha aderito a nessun comitato contro l'iniziativa popolare, mentre le opinioni espresse sono personali, secondo quanto ammettono le regole". Non è stata chiarita, comunque, la posizione, come chiedeva la Commissione
"Questo suo modo di agire ha preso in giro e offeso l'intera Commissione scolastica e con essa la popolazione". I membri, scrivono, avevano detto sì poiché Manuele Bertoli era a favore, "ma ha aderito alla pubblicità del comitato contrario. Il Governo prende posizione"
Alle 6.20, un conducente ha perso il controllo della vettura andando a sbattere contro le protezioni, ed è stato poi tamponato da un'auto che sopraggiungeva. Alle 6.30, invece, un automobilista ha tamponato una roulotte germanica e non si è fermato: bloccato all'uscita di Castione
Editoriale di fuoco di ieri del direttore de La Regione. "Queste triangolazioni da agenzia viaggi non devono esistere: ci si chiede poi come mai la politica abbia perso credibilità. E lui non si rende conto che la questione è grave. Ditemi perché per la funzionaria non c'è reato"
Il PLR si è mostrato contento, mentre i socialisti per nulla, riguardo al pacchetto fiscale e sociale. "Presentato a pochi mesi dalla manovra di risparmio, dove si tagliarono 50 milioni alle prestazioni sociali per i redditi più bassi, e a pochi mesi dal no alla Riforma III. E a Neuchâtel..."

Video