25 lug 2012 - 06:47

Mercoledì 25 e giovedì 26 luglio 2012

Mette il vestito migliore, tira fuori l’argenteria buona e si prepara ad accogliere i suoi ospiti con le portate più importanti del suo menù Vallemaggia Magic Blues nella sua tappa di Cevio. Non che nelle altre location l’offerta sia di secondo piano (come dimostra la due-giorni consumatasi la scorsa settimana a Giumaglio) tuttavia, visto che si tratta della piazza più capiente del suo circuito nonché l’unica in grado di accogliere situazioni artistiche e logistiche importanti, Cevio occupa, nell’economica della rassegna un posto particolare. Lo confermano i nomi esibitisi in passato su questo stage (da Popa Chubby ai Ten Years After, da Davide Van De Sfroos a Chris Farlowe, da Eric Sardinas ai Canned Heat agli Uriah Heep) e lo ribadisce il programma che gli organizzatori hanno allestito per mercoledì 25 e giovedì 26 luglio, con due “main act” di grande fama e di straordinario impatto, musicale e visivo.

Mercoledì sera, dopo un set d’apertura affidato all’irlandese Eamonn McCormack, Cevio ospita infatti uno degli autentici simboli della musica britannica degli anni Sessanta ad Oggi: Manfred Mann, settantaduenne tastierista e cantante di origine sudafricana che, sia da solista che con la sua Earth Band, ha vissuto da protagonista l’evoluzione del pop d’oltre Manica, partendo da quel “beat” che lo mise in evidenza con hit quali Pretty Flamingo e Mighty Quinn, passando poi attraverso la psichedelica, il progressive, il jazz-rock fino a stabilizzarsi entro i confini di un rock elegante, energico, che sintetizza le esperienze del passato con gradevoli sfumature pop.

Giovedì 26 luglio invece graditissimo ritorno della Sweet Soul Music Revue che, dopo aver concluso tra gli applausi ad Avegno l’edizione 2011 del festival, torna a furor di popolo per riproporre la sua scintillante e divertente storia della musica nera con particolare riferimento al soul e al funk e alle canzoni che hanno consegnato all’immortalità personaggi quali Otis Redding, James Brown, Marvin Gaye, The Temptations, Wilson Pickett, Sam & Dave, Sam Cooke, Diana Ross & Supremes, Aretha Franklin, Ray Charles… Leggende che i componenti della Sweet Soul Music Revue (una decina di strumentisti e cantanti affiancati di tre coriste e quattro ballerine) ricorderanno in uno show energico, vivace, allegro nel quale non manca una punta di ironia e umorismo. In anteprima a questo coinvolgente spettacolo, quello che in molti considerano il miglior gruppo italiano di “roots music”: Fabrizio Poggi & TheChicken Mambo, band il cui talento e abilità è riconosciuto in tutto il mondo, anche in America, grazie ad un blues dalle sfumature zydeco e cajun e ad un’istrionica capacità di instaurare un rapporto pressoché immediato tra palco e platea. Inizio dei concerti alle 20.30.