21 ago 2012 - 12:29

Le domande di persone provenienti da paesi considerati sicuri liquidate in un paio di giorni


Le domande d’asilo provenienti da Stati europei considerati sicuri, cioé esenti da persecuzioni, saranno d’ora in avanti trattate entro 48 ore. Lo ha indicato martedì l’Ufficio federale della migrazione, che risponde così all’incremento delle richieste dai Balcani. Quasi tutte queste richieste, ha poi specificato l’ufficio competente, sono “immotivate” e comportano un esaurimento delle capacità nei centri d’asilo. Da gennaio a luglio sono state presentate complessivamente 4’593 domande da parte di cittadini di Bosnia-Erzegovina, Macedonia e Serbia, solo 20 delle quali sono state accettate.