13 ott 2012 - 12:42

Fino a 10 mila posti di lavoro in pericolo, UBS si appresta a tagliare


Nelle prossime settimane UBS potrebbe annunciare un massiccio taglio al suo organico. Lo riferiscono Tages Anzeiger e Bund, che spiegano che la riduzione del personale dovrebbe toccare in particolar modo il settore informatico. Un migliaio di posti di lavoro in Svizzera sarebbero persi.

I tagli nel settore informatico vanno però di pari passo con i tagli nelle altre unità della banca. Questo significa, secondo voci riportate dai due quotidiani, che la banca potrebbe tagliare fino al 20% del suo personale. Il che in cifre significa la perdita di circa 10 mila posti di lavoro.

Negli scorsi giorni erano emerse voci di “lotte di potere” ai piani alti proprio sulla strategia da seguire in merito ai risparmi da attuare.

UBS si è rifiutata di commentare le indiscrezioni giornalistiche.