26 ott 2012 - 00:49

Il Consiglio comunale di Arbedo-Castione approva la modifica di PR, ma alcuni cittadini di Castione sono agguerritissimi


È stato approvata questa sera dal Consiglio comunale di Arbedo-Castione la variante di piano regolatore, volta a permettere l’insediamento del nuovo stadio dell’ACB di Giulini. Ben 20 i voti favorevoli, 3 i contrari e un astenuto.

Il progetto di massima dello stadio, con annessi e connessi, era stato presentato recentemente in una serata pubblica. Ma sulla variante di PR è già deciso, scatterà la raccolta delle firme per portare la popolazione al voto.

Contraria soprattutto la popolazione di Castione, che negli ultimi decenni ha visto sorgere sul suo territorio centri commerciali, magazzini e quant’altro, con un oggettivo peggioramento della qualità di vita. Lo stadio è stata la classica goccia che ha fatto traboccare il vaso, gli oppositori capitanati dall’Associazione per il miglioramento ambientale di Castione (Amica) sono sul piede di guerra.

Nel frattempo la corazzata Giulini ha già messo a disposizione i 6 milioni di garanzia bancaria per la costruzione di un cavalcavia. Ma prima di picchiare un solo chiodo, saranno verosimilmente i cittadini di Arbedo-Castione a doversi esprimere.

A pesare potrebbero non esserci soltanto le considerazioni ambientali, sul traffico o paesaggistiche, ma anche le implicazioni finanziarie per il Comune, che il Municipio finora non ha voluto chiarire fino in fondo.

La partita, per restare in tema, è solo iniziata… .