6 set 2010 - 18:53

Pubblichiamo integralmente la presa di posizione del Municipio di Bissone in risposta all’interrogazione di Christian Lamprecht (PPD) pubblicata oggi.

La convenzione stipulata con il Comune di Melide è stata siglata per disporre di agenti formati, nell’intento di migliorare il rispetto delle norme sulle strade comunali e nei relativi parcheggi. La vicenda relativa al deposito di ghiaietto pulito sul fondale antistante il lido di Bissone, (vedi autorizzazione cantonale ) ha messo in luce lacune evidenti nel modo di agire di un agente della polizia comunale di Melide che, attivandosi contro il Comune convenzionato, è riuscito a trasformare un lavoro di miglioria già eseguito e regolarmente autorizzato dall’ufficio della natura e del paesaggio, in una situazione a dir poco grottesca.

L’agente infatti era determinato ad indagare sul tipo d’intervento effettuato, sulla scorta di una segnalazione che indicava l’intervento come fattore inquinante per il lago. Neppure le rassicurazioni del Sindaco di Bissone Ludwig Grosa sono bastate a calmare l’animo dell’agente, che non ha voluto svelare il nome della persona che avrebbe segnalato il presunto pericolo. Sulla scorta di quanto successo, il Municipio di Bissone ha successivamente deciso di sospendere fino a nuovo avviso la collaborazione convenzionata con la polizia comunale di Melide. Il Municipio, in attesa di chiarire la questione, per la sicurezza di cose e persone si è recentemente chinato pure sulla possibilità di introdurre un sistema di video sorveglianza, che avrebbe il merito di essere deterrente durante le 24 ore della giornata, fungendo da supporto alla polizia cantonale ed alle guardie di confine che già sono presenti regolarmente nel comune.

Inoltre va segnalato che da diversi anni il Municipio di Bissone ed in particolare il sindaco insistono affinché le multe, effettuate a veicoli stranieri nel territorio di Bissone, vengano regolarmente incassate dalla Polcom di Melide.

Purtroppo, la Polcom di Melide non è stata in grado di incassare le multe emesse a veicoli con targhe straniere.

Una situazione alquanto discriminatoria dal momento che solo i cittadini con veicoli targati in Svizzera vengono obbligati a pagare queste multe. La popolazione di Bissone è al corrente di questa situazione anomala e finché non verrà risolta ci sembra inutile che Bissone spenda soldi per far venire saltuariamente degli agenti da Melide a multare nel nostro territorio esclusivamente autoveicoli targati CH.

Va infatti sottolineato che, contrariamente a quanto asserito del Sig. Lamprecht nella sua interpellanza, il servizio, in forma sussidiaria che la Polcom di Melide presta a Bissone, cagiona dei costi di diverse migliaia di franchi ai contribuenti di Bissone.

Questo perché le numerose multe a veicoli stranieri non vengono incassate e quindi le entrate non coprono i costi.

Naturalmente, anche le multe emesse a Melide, agli autoveicoli stranieri NON vengono ne recapitate ne incassate.

Per quel che riguarda il servizio di sicurezza, va sottolineato che il Comune di Bissone può contare sulla valida e sempre costante presenza sia della Polizia Cantonale che delle Guardie di confine (Bissone confina con l’Italia) che sono spesso presenti e ben apprezzate sul nostro trafficato territorio.

Bissone, ha anche un proprio usciere comunale che svolge le sue mansioni a seconda delle necessità.