26 mar 2009 - 08:12

Il tribunale distrettuale di Zurigo ha condannato oggi una coppia di iracheni, riconoscendoli colpevoli di truffa per mestiere. I due, pur lavorando, avevano tra l’altro incassato indebitamente aiuti dall’assistenza sociale per 237’000 franchi. L’uomo è stato condannato a due anni di carcere, di cui uno con la condizionale, mentre alla consorte è stata inflitta una […]

Il tribunale distrettuale di Zurigo ha condannato oggi una coppia di iracheni, riconoscendoli colpevoli di truffa per mestiere. I due, pur lavorando, avevano tra l’altro incassato indebitamente aiuti dall’assistenza sociale per 237’000 franchi.

L’uomo è stato condannato a due anni di carcere, di cui uno con la condizionale, mentre alla consorte è stata inflitta una pena pecuniaria di 5400 franchi. Per il marito la pubblica accusa aveva chiesto quattro anni e mezzo di prigione da scontare e per la moglie due anni con la condizionale.