29 ago 2011 - 12:37

Il sindacato lancia una campagna per denunciare una deriva xenofoba della politica


In vista delle elezioni di ottobre, oggi a Berna Unia ha lanciato una campagna contro la xenofobia per segnalare “il clima di emarginazione degli stranieri che regna in Svizzera”. Sale operatorie sporche, anziani trascurati, penuria di medici e nessuna nuova trasversale alpina: queste sarebbero le conseguenze se non ci fosse alcuna manodopera straniera, sottolinea il sindacato. Per Unia i partiti populisti di destra, anziché esprimere riconoscenza, vogliono “ancora una volta risvegliare l’idea dell’invasione di stranieri violenti e di colore”.