15 nov 2011 - 10:21

Con questa operazione il gruppo spera di risparmiare 200 milioni


La filiale Clariden Leu, attiva nel private banking, verrà integrata nell’organizzazione di Credit Suisse, che spera così di economizzare 200 milioni di franchi. La riorganizzazione della banca, che dovrebbe essere completata entro la fine del prossimo anno, comporterà la cancellazione di 550 impieghi, distribuiti sui due istituti. Il taglio occupazionale fa parte del piano di riduzione di 3’500 posti di lavoro già annunciato dal Credit Suisse in precedenza. L’integrazione della filiale è volta ad accrescere la redditività e l’efficienza del private banking.