20 nov 2011 - 16:36

Reazione a caldo di Donatello Poggi sul magro risultato di Sergio Morisoli, la cui candidatura aveva scatenato i dissidi con Via Monte Boglia


“Quella del Nano, piaccia o non piaccia, è risultata una scelta sbagliata”. È perentorio Donatello Poggi, che proprio per la candidatura di Sergio Morisoli aveva lasciato la Lega dei Ticinesi. Ora si toglie qualche sassolino dalle scarpe. La candidatura di Morisoli, che Poggi giudica “un grossolano errore”, rappresenta un forte arresto per il treno leghista.

“Il ‘cavallo vincente’ si è rivelato un ‘cavallo zoppo’ – rincara la dose Poggi – “e in questo ballottaggio il PPD con la storia del ticket ha fatto il furbo, ma d’altronde c’era d’aspettarselo e il Nano avrebbe dovuto saperlo… “. In effetti nella roccaforte del PPD, Mendrisio, Morisoli ha fatto un magro risultato.

Anche in casa leghista non tutto è funzionato a dovere. “È curioso il risultato di Chiasso dove, rispetto al 23 ottobre, Morisoli perde e bene il che significa che qualcosa non ha funzionato in
casa dei Pantani”, ci dice Poggi.