10 feb 2012 - 11:05

Da tempo si susseguono le lamentele per la situazione inacettabile. Oggi gli studenti sono in sciopero.


Questa mattina gli studenti del Centro Professionale Commerciale di Chiasso sono entrati in sciopero. Le polemiche sulla CPC di Chiasso, un cantiere aperto in cui continuano a tenersi le lezioni, sono state molte. Con le temperature polari di questi giorni, le lamentele si sono acuite. Nelle aule si misuravano fra gli 11 e i 14 gradi.

Questa mattina lo sciopero, che il Partito Comunista in una nota ha dichiarato di sostenere. “Si tratta di un’agitazione legittima che gode della piena solidarietà del Partito Comunista e che merita la massima attenzione e rispetto”, ha affermato Massimiliano Ay, condannando chi, anche nel corpo insegnante, “non ha saputo fare altro che intimidire gli studenti inventandosi la panzana secondo cui scioperare sarebbe illegale: lo dicano ai lavoratori delle officine se ne hanno il coraggio!”.

Soltanto ieri il responsabile del DECS, Manuele Bertoli, aveva visitato la scuola cercando di placare gli animi.