Cosa faccio questo weekend? Festival contro Street Parade

Domani si assegnano i premi e si chiude la 69esima rassegna del Pardo, in concomitanza con uno dei più grandi eventi della musica elettronica europea: cosa scegliere?

LOCARNO/ZURIGO - Per tanti appassionati, l'attesa è finita: la Street Parade, come ogni anno, sta per entrare nel vivo e animare le strade di Zurigo. Uno dei più grandi festival di musica elettronica di tutta Europa si trasforma in un evento che coinvolge giovani e meno, famiglie ed anche rappresentanti della comunità LGTB, si preparano a percorrere i due chilometri del percorso.

In molti partono già dal Ticino coi treni speciali, in un tripudio di colori e musica, anche se come in ciascuna manifestazione non mancano i comportamenti che rischiano di rovinarla.

Il problema, per chi ha voglia di scatenarsi, è che l'evento musicale, cade in concomitanza con un altro appuntamento fisso, ovvero l'ultimo weekend del Festival di Locarno che termina domani.

Nell'ultimo giorno si saprà infatti chi avrà vinto le varie sezioni, in particolare il Concorso Internazionale, e in Piazza Grande, prima dell'ultima proiezione (con "Mohenjo Daro", in cui un giovane coltivatore di indaco dovrà salvare l'antica città di Mohenjo Daro, scoprendo anche qualcosa in più su sé stesso e sul proprio destino) vi saranno le premiazioni. Ma la giornata non si limita alla sera, con tanti film ancora da vedere per ogni categoria, e il party finale.

Dunque, cosa scegliere? La cosmopolita Zurigo, con la possibilità di ballare e divertirsi già sul treno, o la ticinese Locarno, che in quanto a internazionalità in questi giorni ha poco da invidiare? Se Zurigo è colorata e piena di vita, in riva al Lago Maggiore non mancano rappresentanti di stampa e cinema da ogni parte del mondo.

Periferia o grande città, quindi? Come già detto, la periferia si trasforma in centro internazionale, e nonostante il turismo cosmopolita di Locarno, non è un avvenimento così comune: quando c'è il Festival, diventa un centro. Zurigo, per contro, è sempre ricca di vita, ma difficilmente lo è come per la Street Parade, che porta nelle strade e nei locali colori, musica e allegria. Una periferia che diventa centro, e un centro che diviene ancor più pulsante di vita. La sfida è aperta.

La grande scelta, alla fine, rimane fra musica e cinema. La dimensione popolare, il perdersi in mezzo alle note sparate a decibel sopra l'ordinario, oppure quella più tranquilla e intellettuale dei film e delle loro scoperte? La musica si può ascoltare sempre, così come andare al cinema, ma solo una volta all'anno lo si fa per le strade di Zurigo, in mezzo a un milione di persone. Così come, peraltro, i film sul telone di Piazza Grande si ammirano solamente nei dieci giorni del Festival. E domani ci sono le premiazioni, in un tripudio di premi, sorprese, conferme, e nuove realtà da scoprire.

La decisione rimane ardua, a meno che si sia appassionati solo di cinema o solo di musica. O di nessuno dei due e si opti per un lido o una passeggiata... Come conclusione finale, qualcuno potrebbe obiettare che per andare a respirare l'aria del Festival ci sono stati altri giorni, anche se la il giorno conclusivo è unico... .

In auto verso Locarno o in treno verso Zurigo? La sfida è aperta.