"Per l'Ambrì basta una pista da 10-15 milioni per giocare in LNA (se ce la fa). E se danno i sussidi, non ci vengano a dire che vanno alzati tasse e balzelli perché non ci sono soldi"
Tuto Rossi attacca "l'Economostro", come definisce il progetto della Nuova Valascia. "Spendere 50 milioni è una follia, ma la squadra non va portata comunque via dalla Valle"
Sport
AMBRÌ – Una pista da 50 milioni? È eccessiva, l’Ambrì deve accontentarsi di un progetto di 10-15 milioni. È l’opinione, stranamente a tema con la giornata in cui Lombardi ha annunciato che forse il progetto per la Nuova Valascia andrà rivisto, espressa da Tuto Rossi, che poco piacerà ai tifosi biancoblu. L’avvocato attacca anche il Governo, nel caso decidesse di accordare i sussidi per il nuovo impianto.

"Piazzare questo Ecomostro nella piana di Quinto per salvare l'AmbrÌ? a 'CCa nisciuno è fesso!", ha scritto su Facebook.

"Ha torto Stefano Artioli quando propone di portare la pista a Castione. Io ritengo che non si può portare via l'Ambrì-Piotta all'Alta Leventina. L'Ambrì è una bella realtà montanara e a tutti piace salire per le partite", concede. "Ma ha ragione Stefano Artioli quando dice che spendere 50 milioni (!!!) per l'Ecomostro di Quinto è una follia"

"L'Ambrì può benissimo continuare a giocare in A (se ce la fa) con una pista da 10-15 milioni.
Qui dietro il "bene della valle" ci sono i soliti speculatori che con appalti diretti/mafiosetti incasseranno milioni, sulla pelle dei ticinesi", prosegue.

"Se il Gran Consiglio vota i sussidi per questo buco nell'acqua, non mi si venga più a dire che bisogna alzare le tasse di circolazione e di mille altri balzelli, perchè non ci sono soldi. Per i soliti noti i soldi ci sono sempre, basta fare finta di "fare il bene del Cantone, del comune, della valle, eccetera", termina attaccando.


Pubblicato il 20.04.2017 16:00

Guarda anche

Sport
Girone complicato quello degli uomini di Petkovic, finiti nel gruppo E. In caso di passaggio del turno, toccherebbe la prima o la seconda fra i teutonici, la Svezia, il Messico e la Corea del Sud. Compito semplice per la Francia, mentre Portogallo e Spagna finiscono assieme
Sport
La società bianconera non aveva voluto denunciare nessuno per gli ammanchi relativi a biglietti e abbonamenti, e nega che un licenziamento sia dovuto a quello. Il Ministero Pubblico ha comunque aperto un incarto, per capire se vi sono delle responsabilità penali
Sport
Partita ricca di tensione in una serata piovosa a Basilea. L'Irlanda del Nord parte forte nei primi minuti, poi Seferovic sbaglia parecchi gol, e fino alla fine la qualificazione è rimasta in ballo: in extremis, salvataggio provvidenziale di Rodríguez, l'eroe dello spareggio
Sport
Il club inizialmente non ha voluto commentare le voci in merito al licenziamento di un dipendente amministrativo e alla richiesta ad un altro di lasciare il posto a breve, poi ha emesso una nota: "i cambi nel nostro organico non sono in relazione con le verifiche sugli ammanchi che stiamo effettuando"