Shock a Chiasso, ladro entra in un ufficio cambi e spara. La commessa chiama la Polizia, ecco le immagini dell'arresto Video
L'uomo è stato fermato ancora all'interno del locale, e immobilizzato dalle forze dell'ordine mentre esse attendevano i rinforzi. Nessuno è rimasto ferito
Mendrisiotto
CHIASSO - Oggi a Chiasso vi è stata una tentata rapina, come comunica la Polizia cantonale.

Il tutto è avvenuto poco prima delle 14:30 in Corso San Gottardo a un ufficio cambio.

L'allarme dato ha permesso ad una pattuglia della Polizia cantonale ed a una della Polizia della città di Chiasso di arrestare, all'esterno dell'ufficio, un uomo armato di pistola che ha commesso la rapina. Siamo in grado, grazie a un lettore che lo ha inviato al portale liberatv.ch, di mostrarvi, in trenta secondi, il momento del fermo: l'uomo è stato immobilizzato sul posto dagli agenti in attesa dell'arrivo dei rinforzi.

Le forze dell'ordine sono state chiamate da una dipendente dell'ufficio cambi, come ha raccontato a tio.ch. Si è rifugiata nel retro e ha chiamato. L'uomo all'interno  ha sparato un colpo di pistola, ma nessuno è rimasto ferito.

Al momento, vista la delicatezza del lavoro che si sta svolgendo, non saranno rilasciate ulteriori informazioni. Eventuali testimoni che hanno notato movimenti sospetti nelle vicinanze del negozio sono pregati di contattare la Polizia cantonale allo 0848 25 55 55.


Pubblicato il 01.06.2017 18:55

Guarda anche

Mendrisiotto
Pesante il quadro ai danni del marito della sorella della donna uccisa e lasciata nei boschi di Rodero ormai più di un anno fa. L'uomo ha anche sottratto dei soldi alla SUPSI dove lavorava e deve rispondere di ripetuta appropriazione indebita e truffa
Mendrisiotto
Sono stati controllati in totale 194 persone e 117 veicoli, senza infrazioni alla Legge federale sugli stranieri. In quattro casi si è provveduto a segnalare la mancata notifica per prestazioni transfrontaliere, sono stati eseguiti due respingimenti per le verifiche del caso
Mendrisiotto
Si tratta di due 22enni svizzeri e addirittura di un 14enne italiano, tutti residenti nel Mendrisiotto. Hanno aggredito e rapinato fuori dalla mensa della clinica psichiatrica cantonale di Mendrisio un 44enne svizzero. Sono accusati di rapina, lesioni gravi, subordinatamente semplici
Mendrisiotto
Si tratta di un 42enne cittadino italiano residente nel Luganese, che ha toccato i 104 chilometri orari su un tratto dove il limite è 50 chilometri orari, a Arzo. È stato fermato dalla Polizia e denunciato: è accusato di grave infrazione alla Legge federale sulla circolazione stradale