Shock a Chiasso, ladro entra in un ufficio cambi e spara. La commessa chiama la Polizia, ecco le immagini dell'arresto Video
L'uomo è stato fermato ancora all'interno del locale, e immobilizzato dalle forze dell'ordine mentre esse attendevano i rinforzi. Nessuno è rimasto ferito
Mendrisiotto
CHIASSO - Oggi a Chiasso vi è stata una tentata rapina, come comunica la Polizia cantonale.

Il tutto è avvenuto poco prima delle 14:30 in Corso San Gottardo a un ufficio cambio.

L'allarme dato ha permesso ad una pattuglia della Polizia cantonale ed a una della Polizia della città di Chiasso di arrestare, all'esterno dell'ufficio, un uomo armato di pistola che ha commesso la rapina. Siamo in grado, grazie a un lettore che lo ha inviato al portale liberatv.ch, di mostrarvi, in trenta secondi, il momento del fermo: l'uomo è stato immobilizzato sul posto dagli agenti in attesa dell'arrivo dei rinforzi.

Le forze dell'ordine sono state chiamate da una dipendente dell'ufficio cambi, come ha raccontato a tio.ch. Si è rifugiata nel retro e ha chiamato. L'uomo all'interno  ha sparato un colpo di pistola, ma nessuno è rimasto ferito.

Al momento, vista la delicatezza del lavoro che si sta svolgendo, non saranno rilasciate ulteriori informazioni. Eventuali testimoni che hanno notato movimenti sospetti nelle vicinanze del negozio sono pregati di contattare la Polizia cantonale allo 0848 25 55 55.


Pubblicato il 01.06.2017 18:55

Guarda anche

Mendrisiotto
Aveva cercato di violentare una ragazza che stava correndo in zona stadio, aggredendola proprio sotto casa. È stato fermato ed ha ammesso le sue responsabilità. Le accuse a suo carico sono di coazione sessuale e violenza carnale tentata
Mendrisiotto
Tre arresti al valico di Novazzano Brusata (con rinvenimento di un quantitativo di cocaina), un altro, con annesso inseguimento a piedi, a Lugano. Almeno due persone, un 26enne svizzero residente nel Luganese e un 28enne spagnolo residente in Spagna avrebbero un ruolo nel mercato locale
Mendrisiotto
Un fisioterapista era sotto contratto con l' "università" di Chiasso: doveva pagarsi soggiorno, cibo e viaggio, ma del compenso promesso non ha ricevuto nulla. "Gli italiani vengono qui perché nel loro paese restano bloccati dal numero chiuso. Il Ministero poi spesso chiede di svolgere la parte pratica dopo la laurea"
Mendrisiotto
Bella immagine condivisa sui social dal pipidino: i due sfidanti per la poltrona di sindaco si intrattengono insieme in occasione della festa nei quartieri di Mendrisio. Se sui media è partita la battaglia, nella vita di tutti i giorni prevalgono dunque cordialità e rispetto!