Paura in Vallemaggia, una frana danneggia la cantonale e due case, nessun ferito
È accaduto attorno alle 16.30 in zona Bavorca tra Peccia e San Carlo. La corrente elettrica è stata interrotta ma i cavi sono stati riparati quasi subito, risolvendo il problema, mentre la strada cantonale sarà chiusa fino a nuovo avviso
Locarnese
MAGGIA - La Polizia cantonale comunica che questo pomeriggio verso le ore 16.30 in zona Bavorca tra Peccia e San Carlo, c'è stato un franamento di massi.

Il materiale precipitato a valle dalla montagna, ha danneggiato oltre che la strada cantonale, il tetto di una casa di vacanza e una finestra di una seconda casa, pure di vacanza. Le due abitazioni al momento del franamento non erano abitate, nessuna persona è rimasta travolta o ferita.

La corrente elettrica è stata interrotta su tutto il piano di Peccia ma i servizi della Società elettrica Sopracenerina, subito intervenuti, hanno provvedendo alla riparazione del cavo danneggiato, ridando corrente alla zona.

La strada cantonale rimane chiusa fino a nuovo avviso.

Il geologo cantonale provvederà ad un sopralluogo domani mattina per valutare la zona del distacco e la sicurezza delle abitazione sottostanti. I lavori di sgombero del materiale caduto si protrarranno fino a tarda serata.

Pubblicato il 16.09.2017 20:41

Guarda anche

Locarnese
Ai funerali del 38enne richiedente l'asilo era presente tutta la famiglia, che chiede di sapere. "Siamo grati a quel che la Svizzera gli stava dicendo". Ultimamente l'uomo pare bevesse. A sparagli è stato un poliziotto 28enne, che prima gli aveva intimato di gettare i coltelli
Locarnese
Ha mangiato presumibilmente un boccone avvelenato al parco di Canaa a Losone, la sua padrona ha dovuto ricoverarlo a Zurigo. Dopo ore in lotta fra la vita e la morte, il cane, per cui tutto il Locarnese ha fatto il tifo, sta meglio. E ci si chiede: perché questo voler far del male?
Locarnese
Nel weekend c'è stata l'assemblea dell'associazione che ha puntato molto sul tema della confessione religiosa. "Siamo in contatto con la RSI, in Ticino c'è un 20% di persone non credenti e pensiamo che si debba dare spazio anche a loro. Magari con una trasmissione sulla laicità"
Locarnese
Il 45enne della Provincia di Varese aveva frenato per evitare un'auto, l'aveva urtata, aveva sbattuto su una seconda vettura e, dopo essere caduto, era stato investito da una terza macchina. Le ferite erano apparse subito gravi, e dopo due giorni e mezzo di lotta se ne è andato