Pronzini, "Dadò non può tenere il piede in due scarpe e prenderci in giro. Esca dall'aula quando si parla di Argo 1"
Il deputato dell'MPS ritiene che, "le sue affermazioni offendono l'intelligenza della popolazione del Cantone Ticino". Per questo, chiede a Presidente del Parlamento e alla Presidente della Gestione che "Dadò non presenzi quando si parla del tema e non veda la documentazione"
Politica
di Matteo Pronzini*, comunicazione al Presidente del Gran Consiglio e alla Presidente della Gestione

Fiorenzo Dadò non può tenere il piedi in due scarpe e soprattutto non deve prenderci in giro!
 
Le affermazioni fatte dal membro della commissione della gestione e già capo gruppo PPD (dal 2011 al 2017) Fiorenzo Dadò in merito alla mazzetta di 150 euro ricevuta dalla Argo 1 offendono l’intelligenza della popolazione del Canton Ticino.

Troppo facile affermare che si è un libero cittadino  quando ogni settimana si siede nella commissione che da mesi si occupa, goffamente, dallo scandalo Argo 1.

Siamo oggettivamente confrontati con un (doppio)  conflitto d’interessi.

Per questa ragione chiedo l’Ufficio presidenziale e la Commissione della Gestione d’invitare  Fiorenzo Dadò ad astenersi dal presenziare alle riunioni della gestione quando si discute e si discuterà di Argo 1 e non visionare i relativi verbali e la documentazione. 

*deputato MPS


Pubblicato il 18.09.2017 15:04

Guarda anche

Politica
Matteo Pronzini non molla, parlando di "una battaglia necessaria per la popolazione ticinese": diversi capogruppo lo avevano sollecitato a contattare il Procuratore Pubblico se riteneva che ci fosse qualcosa di rilevante, e lo ha fatto, aprendo anche un ennesimo fronte con un'interpellanza
Politica
Il deputato dell'MPS ieri ha chiesto che il Gran Consiglio pretenda la restituzione di quanto incassato da dieci ex Ministri, da quelli in carica e da Pesenti. Ma i capogruppo non sembrano sulla sua linea: sottolineano che c'è una commissione che si sta occupando del tema pensioni, da tempo
Politica
Dopo SlowUp, gli ecologisti propongono una domenica al mese senz'auto da marzo a ottobre. Il presidente dell'UDC ritiene invece che "si è investito ovunque tranne che sulla mobilità privata. E non vuol dire non supportare il trasporto pubblico o la modalità lenta. Ecco i progetti che finanzierei"
Politica
Pronzini torna alla carica e chiede che il Gran Consiglio si attivi per chiedere a dieci ex Consiglieri di Stato quanto incassato dal 1988 ad oggi, e precisa perché a suo avviso il supplemento sostitutivo AVS è illegale. "Governo con atteggiamento poco onorevole e di basso livello, scarica la responsabilità al Parlamento"