Il futuro è domani. La carica dei 108 a Berna per tifare Cassis. Caprara, "storico comunque andrà" Video
Il PLR ha organizzato la trasferta, intrapresa da più di un centinaio di persone. Entusiasta il presidente, "speravo in una partecipazione simile ma non era scontato". Alle 8.00 si comincia, nessuno dei partiti dovrebbe, salvo sorprese, votare qualcuno che non fa parte del tricket GUARDA FOTO E VIDEO
Politica
BERNA - Ci siamo, mancano poche ore, meno di 24, e si conoscerà il nome del successore di Didier Burkhalter. In lizza, come ben noto, Ignazio Cassis, Isabelle Moret e Pierre Maudet, i tre prescelti dal partito liberale svizzero: nessuno, salvo sorprese dell'ultimo minuto, voterà per candidature selvagge (a parte forse i Verdi per Sadis).

Per il Ticino, si prospetta un possibile ritorno nella stanza dei bottoni dopo una lunga assenza, e c'è chi tifa per Cassis, qualunque sia la fede politica, e chi lo avversa. 

Con lui, moralmente, ci sono i sostenitori del PLR, partiti in pullmann oggi. Al programma, che comprende viaggio, soggiorno, cena e proiezione dei lavori dell'Assemblea, organizzato dalla sezione ticinese, si sono iscritti in 108, un successo, più diverse persone che raggiungeranno la capitale in modo autonomo.

"Grazie della partecipazione, ci speravo, anche se in un giorno in settimana non è facile prendersi del tempo per assistere a un evento che in ogni caso, comunque, andrà, sarà storico", ha detto il presidente Bixio Caprara, dando il benvenuto a bordo.

Ore 8.00, domani: la Svizzera punta gli occhi su Berna. Il futuro, per Cassis, è domani. 

Pubblicato il 19.09.2017 21:50

Guarda anche

Politica
Matteo Pronzini non molla, parlando di "una battaglia necessaria per la popolazione ticinese": diversi capogruppo lo avevano sollecitato a contattare il Procuratore Pubblico se riteneva che ci fosse qualcosa di rilevante, e lo ha fatto, aprendo anche un ennesimo fronte con un'interpellanza
Politica
Il deputato dell'MPS ieri ha chiesto che il Gran Consiglio pretenda la restituzione di quanto incassato da dieci ex Ministri, da quelli in carica e da Pesenti. Ma i capogruppo non sembrano sulla sua linea: sottolineano che c'è una commissione che si sta occupando del tema pensioni, da tempo
Politica
Dopo SlowUp, gli ecologisti propongono una domenica al mese senz'auto da marzo a ottobre. Il presidente dell'UDC ritiene invece che "si è investito ovunque tranne che sulla mobilità privata. E non vuol dire non supportare il trasporto pubblico o la modalità lenta. Ecco i progetti che finanzierei"
Politica
Pronzini torna alla carica e chiede che il Gran Consiglio si attivi per chiedere a dieci ex Consiglieri di Stato quanto incassato dal 1988 ad oggi, e precisa perché a suo avviso il supplemento sostitutivo AVS è illegale. "Governo con atteggiamento poco onorevole e di basso livello, scarica la responsabilità al Parlamento"