Trionfo per la civica!
Il 63,4% dei ticinesi ha votato di approvare l'iniziativa a favore dell'insegnamento della civica, separata da storia, nelle scuole. Tutti i comuni dicono sì a parte tre
Politica
BELLINZONA – E la civica passò! L’iniziativa ha conquistato il 63,4% dei voti, riuscendo a vincere con un margine più ampio di quanto previsto, perdendo solamente in tre comuni: Aranno, Bosco Gurin e Campo Vallemaggia.

Altrimenti, è un trionfo. A Bellinzona, il sì ha ottenuto il 58,4%, a Chiasso addirittura il 67,4%, a Locarno il 59,5%, a Lugano il 64,6% e a Mendrisio il 60,1%, per citare i comuni più grandi.


Pubblicato il 24.09.2017 16:14

Guarda anche

Politica
Prima ironizzano sulla scelta democentrista, "vogliono la botte piena e la moglie ubriaca", poi rimarcano l'importanza di "continuare a collaborare con l'UE coi bilaterali. Però la situazione sta diventando insostenibile per cui servono misure concrete, come salari minimi dignitosi"
Politica
Il Nuovo movimento europeo svizzero, come Modenini e Cattaneo, ritiene che un sì alle urne farebbe cadere i bilaterali. "La combatteremo, ma in ogni caso permetterà di chiarire la politica europea: se vincerà il no, i rapporti con l'UE si svilupperanno, sennò ci sarà un nuovo orientamento: e l'adesione..."
Politica
Il liberale, che è anche imprenditore, ritiene comunque che sia "un atto di chiarezza democratica. Il popolo dovrà dire se vale la pena sacrificare i bilaterali per la libera circolazione. Sono un buon compromesso, che ci hanno permesso di restare sovrani ma nel mercato dell'UE". E sul lavoro dice che...
Politica
L'azienda di Comano ha inserito nei rinnovi dei contratti la possibile disdetta in caso di passaggio di No Billag. Il leghista, "in questo modo mobilitano a fare campagna attiva i fornitori, per fortuna doveva essere un dibattito pacato... Però tutto è basato sulla teoria di Canetta&company della sparizione"