Il tunisino fermato ieri è il fratello dell'attentatore di Marsiglia!
La Polizia Federale ha confermato che l'uomo, arrestato assieme alla moglie al centro richiedenti l'asilo di Chiasso, sarà espulso dalla Svizzera: fino a quel momento, i due resteranno in carcere. La mente dell'attentato è stato un altro fratello, ma tutta la famigla ha incitato l'assassino a uccidere
Mendrisiotto
CHIASSO - I due tunisini arrestati ieri al centro richiedenti l'asilo di Chiasso sono marito e moglie e, ritenuti pericolosi per la sicurezza del paese, saranno espulsi dalla Svizzera.

Ma clamorosa è la loro identità, che fa capire come in effetti il terrorismo e i fatti di cronaca che spesso ci appaiono lontani in realtà siano a due passi da qui. Lui infatti, come anticipato in mattinata da liberatv.ch, è Anouar Hannachi, il fratello dell'attentatore di Marsiglia, che uccise due persone il primo ottobre.

È già noto ai servizi di polizia estera per i suoi legami col terrorismo, sebbene la mente dell'attentato non sia stato lui bensì l'altro fratello, finito in manette a Ferrara (così come un terzo fratello e una sorella erano stati fermati in Tunisia). Tutti avrebbero incitato Ahmed, autore dei due omicidi, a agire: l'uomo arrestato a Ferrara, ha vissuto un periodo di addestramento jihadista in Siria e Iraq.

Adesso marito e moglie, fermati appunto a Chiasso dove erano fuggiti e avevano chiesto asilo, saranno incarcerati sino al momento dell'espulsione dal paese. 


Pubblicato il 10.10.2017 17:17

Guarda anche

Mendrisiotto
Da ieri è ufficiale, a giocarsi il ruolo di sindaco saranno il pipidino e il liberale. Anche Giovanni Jelmini, Maurizio Agustoni e Pierluigi Pasi, oltre a Paolo Danielli sostengono Romano, come Hoele. Per Cavadini si mobilita Roland Peternier, ed anche Loris Bernasconi... ma non il doganiere!
Mendrisiotto
Dopo che il Commissario Quartiere Genestrerio aveva lamentato di non sentirsi parte di una Città, il candidato pipidino al ruolo di sindaco spiega la sua visione: "urbanisticamente e funzionalmente non ci sarà mai un centro di tutto. Mi piace pensare a una città a misura di famiglia che mantenga il carattere umano/sociale"
Mendrisiotto
Il commissario di Quartiere Genestrerio Remo Vanini mette in evidenza un disagio fra gli ex quartieri momò. "La loro insoddisfazione è laese". È uno dei punti del programma di Samuele Cavadini, "Mendrisio si è autodefinita Città, bisogna ascoltare le segnalazioni e prevedere progetti anche a medio termine"
Mendrisiotto
È avvenuto poco prima delle 20 presso un distributore con annesso negozio. I due uomini, di cui sono stati forniti i connotati, si esprimevano in italiano con accento dell'est, e sono scappati con un'autovettura verso il valico. La Polizia cerca testimoni per identificare i malviventi