Il tunisino fermato ieri è il fratello dell'attentatore di Marsiglia!
La Polizia Federale ha confermato che l'uomo, arrestato assieme alla moglie al centro richiedenti l'asilo di Chiasso, sarà espulso dalla Svizzera: fino a quel momento, i due resteranno in carcere. La mente dell'attentato è stato un altro fratello, ma tutta la famigla ha incitato l'assassino a uccidere
Mendrisiotto
CHIASSO - I due tunisini arrestati ieri al centro richiedenti l'asilo di Chiasso sono marito e moglie e, ritenuti pericolosi per la sicurezza del paese, saranno espulsi dalla Svizzera.

Ma clamorosa è la loro identità, che fa capire come in effetti il terrorismo e i fatti di cronaca che spesso ci appaiono lontani in realtà siano a due passi da qui. Lui infatti, come anticipato in mattinata da liberatv.ch, è Anouar Hannachi, il fratello dell'attentatore di Marsiglia, che uccise due persone il primo ottobre.

È già noto ai servizi di polizia estera per i suoi legami col terrorismo, sebbene la mente dell'attentato non sia stato lui bensì l'altro fratello, finito in manette a Ferrara (così come un terzo fratello e una sorella erano stati fermati in Tunisia). Tutti avrebbero incitato Ahmed, autore dei due omicidi, a agire: l'uomo arrestato a Ferrara, ha vissuto un periodo di addestramento jihadista in Siria e Iraq.

Adesso marito e moglie, fermati appunto a Chiasso dove erano fuggiti e avevano chiesto asilo, saranno incarcerati sino al momento dell'espulsione dal paese. 


Pubblicato il 10.10.2017 17:17

Guarda anche

Mendrisiotto
Dopo il caso di Bellinzona, un'altra sospensione cautelativa, questa volta ai danni di una maestra a Mendrisio, rea di aver legato le gambe di una bambina. Anche qui, si tratta di una professionista con molti anni di esperienza alle spalle e vicina alla pensione: legittimo farsi qualche domanda
Mendrisiotto
È successo ieri attorno alle 20.30, si sta cercando di risalire all'identità dello sfortunato. Con lui c'era un altro uomo, illeso ma visibilmente provato: migranti in arrivo dall'Italia? Non si sa, un'ora prima del fatto erano state segnalate persone in autostrada tra Chiasso e Coldrerio
Mendrisiotto
L'ultimo annuncio in ordine di tempo che fa riflettere è quello di un'azienda di Chiasso, che cerca uno stagista addetto all'ufficio amministrativo e finanziario. I requisiti richiesti sono abbastanza elevati, l'opportuntià sarebbe buona, lo stipendio... no comment
Mendrisiotto
Si tratta di una 49enne cittadina russa residente nel Mendrisiotto: chi si finge parente ora spesso invia persone della categoria a ritirare i contanti presso il "parente". La Polizia invita i tassisti a non prestarsi, in quanto incorrono in un reato. E in casi dubbi chiamate sempre il 117