Il tunisino fermato ieri è il fratello dell'attentatore di Marsiglia!
La Polizia Federale ha confermato che l'uomo, arrestato assieme alla moglie al centro richiedenti l'asilo di Chiasso, sarà espulso dalla Svizzera: fino a quel momento, i due resteranno in carcere. La mente dell'attentato è stato un altro fratello, ma tutta la famigla ha incitato l'assassino a uccidere
Mendrisiotto
CHIASSO - I due tunisini arrestati ieri al centro richiedenti l'asilo di Chiasso sono marito e moglie e, ritenuti pericolosi per la sicurezza del paese, saranno espulsi dalla Svizzera.

Ma clamorosa è la loro identità, che fa capire come in effetti il terrorismo e i fatti di cronaca che spesso ci appaiono lontani in realtà siano a due passi da qui. Lui infatti, come anticipato in mattinata da liberatv.ch, è Anouar Hannachi, il fratello dell'attentatore di Marsiglia, che uccise due persone il primo ottobre.

È già noto ai servizi di polizia estera per i suoi legami col terrorismo, sebbene la mente dell'attentato non sia stato lui bensì l'altro fratello, finito in manette a Ferrara (così come un terzo fratello e una sorella erano stati fermati in Tunisia). Tutti avrebbero incitato Ahmed, autore dei due omicidi, a agire: l'uomo arrestato a Ferrara, ha vissuto un periodo di addestramento jihadista in Siria e Iraq.

Adesso marito e moglie, fermati appunto a Chiasso dove erano fuggiti e avevano chiesto asilo, saranno incarcerati sino al momento dell'espulsione dal paese. 


Pubblicato il 10.10.2017 17:17

Guarda anche

Mendrisiotto
Sono durate pochissimi giorni le misure tampone contro la concentrazione eccessiva di polveri fini nel Mendrisiotto: dalle 12 si potrà tornare a circolare a 120 chilometri orari anche nella regione e non ci saranno limiti al riscaldamento degli edifici dell'amministrazione cantonale
Mendrisiotto
Si tratta di un cittadino albanese residente all'estero e di una cittadina svizzera e un cittadino italiano domiciliati nel Mendrisiotto, arrestati in due distinte operazioni. Sono sospettati di aver spacciato cocaina ed eroina per consumatori locali
Mendrisiotto
A Mendrisio è stata approvata una mozione che farà piantare un albero per ogni nuovo nato. Per Crimaldi "le finanze navigano in cattive acque, con l'attuale livello in sei anni il capitale della città si azzera. No a iniziative puramente ideologiche". Anche se i costi sono contenuti
Mendrisiotto
Le condizioni dell'aria sono peggiorate, con punte di polveri fini molto alte a Mendrisio e Chiasso: il Dipartimento del Territorio entra in azione e inserisce le misure che avevano già fatto discutere mesi fa. Si consiglia anche di usare i mezzi pubblici in alternativa all'auto