Biglietto per la Russia rimandato. Il Portogallo si impone e corona l'inseguimento
Una Svizzera ingenua e con poche idee concede troppo ai lusitani, che si portano in vantaggio con uno sfortunato autogol di Djourou ma dominano tutta la partita e la chiudono con André Silva. Rossocrociati non pervenuti e ora costretti agli spareggi
Sport
LISBONA – Si diceva che sarebbe stato incredibile non qualificarsi ai Mondiali con 9 vittorie filate, ma è quello che è successo alla Svizzera, in una sorta di horror, un incubo che diventa realtà. Il Portogallo vince, non fatica poi così tanto e va in Russia, per i rossocrociati ci saranno gli spareggi.

I lusitani hanno avuto qualcosa in più per tutta la partita, quanto meno in attacco, con Cristiano Ronaldo stranamente non in grande spolvero, però i ragazzi di Petkovic hanno retto l’urto per quasi tutto il primo tempo e hanno dato una grossa mano nel vantaggio, con un’uscita non felicissima di Sommer e il tocco sfortunato di Djourou per un autogol clamoroso.

La Svizzera non ha saputo reagire, perdendo la bussola, e permettendo ai portoghesi di tenere agevolmente il pallino del gioco e di realizzare il 2-0 con André Silva, con la difesa che ha lasciato la punta colpevolmente sola. CR7 poi si è letteralmente mangiato il 3-0, volendo eccedere nei dribbling e consegnando così palla a Sommer, solo davanti a lui.

E così, il biglietto per la Russia è quanto meno rimandato. Cosa è mancato? Mentalità, gioco, coraggio? Forse tutto, forse il Portogallo è realmente più forte e ha saputo piazzare la zampata giusta. Certo  che fa male.


Pubblicato il 10.10.2017 22:55

Guarda anche

Sport
J.J. Aeschlimann replica ai tifosi e alla società dell'Ambrì che, senza mezzi termini i primi, velatamente la seconda, ritenevano che fans luganesi fossero coinvolti nei disordini avvenuti domenica. "La Polizia peraltro gli ha parlato". Anche il Losanna si distanzia da quanto successo
Sport
Il Lugano ha contribuito con 10mila franchi alla raccolta di Ghiringhelli. "Volevo dare un segnale, è l'unica via percorribile nel nostro Cantone, che calcisticamente è isolato dal resto della Svizzera, per divertirci come gli altri. Sono sempre dell'idea che la struttura deve essere a piramide"
Sport
L'azione di salvataggio si è conclusa con una quarantina di promesse di versamento, fra cui tre da ex giocatori (dopo Alini e Decarli, anche Rapp). "Sono certo che con qualche tempo in più troveremmo i soldi e che l'AVS sarebbe disposto ad aspettare, sapendo che i soldi in parte ci sono e in parte verranno raccolti"
Sport
Il club biancoblu ha sporto denuncia contro ignoti per quanto accaduto ieri alla Valascia, si costituisce parte civile e assicura collaborazione per identificare i facinorosi. Ma non risparmia critiche ai suoi ultrà, "chiaramente caduti nella trappola della provocazione"