Che spavento a Bellinzona! Crolla il tendone del circo Knie, in dubbio il resto del tour ticinese
Gli operai stavano smontando il tendone dopo l'ultimo spettacolo nella Capitale, pronti a spostarsi a Locarno, ma il forte vento ha fatto cadere dei pali di sostegno e poi l'intera tenda. Uno di loro sarebbe leggermente ferito, i danni alle attrezzature audio e alle tribune ingenti
Bellinzonese
BELLINZONA - Grande spavento per gli operai che stavano smontando il tendone del circo Knie a Bellinzona, oltre a dubbi sul possibile proseguo del tour ticinese del celebre spettacolo circense.

L'ultimo spettacolo si era tenuto alle 17, e la tenda andava smontata per poi recarsi a Locarno, prossima tappa. Sotto il tendone si trovavano ancora l'atrezzattura audio e le tribune, ma fortunatamente nessuno spettatore.

Il forte vento ha fatto cadere parte dei pali di sostegno, e dunque anche la tenda è caduta.

Ci sarebbe un ferito leggero, uno degli operai, e i danni sarebbero ingenti: è da valutare se il tour, appunto, potrà continuare regolarmente. 


Pubblicato il 12.11.2017 21:17

Guarda anche

Bellinzonese
Il gruppo di otto ragazzini si trovava a Giubiasco e il fatto è avvenuto attorno alle 22.45 di venerdì scorso. Il puntatore laser è stato trovato in possesso di uno di loro, per il momento si ritiene che coinvolti nei fatti siano un 15enne e un 14enne domiciliati nel Bellinzonese
Bellinzonese
Il SISA ha fatto sapere di aver ricevuto diverse segnalazioni, su nostra richiesta però i giovani hanno preferito non esporsi. Una studentessa di prima liceo, "i professori dicono ad alcuni allievi che probabilmente un futuro al liceo non l'hanno". Solo questo? Il disagio rimane...
Bellinzonese
Il Sindacato Indipendente degli Studenti e degli Apprendisti, dopo il caso del DT, chiede uno sportello dove poter segnalare comportamenti scorretti. Il DECS ribatte, "vanno distinte problematiche di portata penale e altre potenzialmente problematiche. Le prime sono sporadiche e molto rare"
Bellinzonese
Comunicate dalla Polizia le località in cui dal 20 al 26 novembre saranno posti i radar mobili per il controllo della velocità