I biglietti del Lugano finisco in Magistratura: aperto d'ufficio un procedimento penale
La società bianconera non aveva voluto denunciare nessuno per gli ammanchi relativi a biglietti e abbonamenti, e nega che un licenziamento sia dovuto a quello. Il Ministero Pubblico ha comunque aperto un incarto, per capire se vi sono delle responsabilità penali
Sport
LUGANO - La vicenda legata alle creste su biglietti e abbonamenti dell'Hockey Club Lugano finirà in Procura. La società aveva evitato di denunciare le mancanze, che secondo quanto circolato ieri sarebbero di 50-60 mila franchi.

Una persona è stata licenziata, anche se il club parla di divergenza di metodi lavorativi e, spiegando di stare effettuando delle verifiche sugli ammanchi, sostiene che il cambio di organico a livello amministrativo nulla ha a che fare con questa storia.

In ogni caso, il Ministero Pubblico comunica che, a seguito delle notizie apparse sulla stampa negli scorsi giorni nel contesto dell'attività di biglietteria dell'Hockey Club Lugano SA, è stato aperto d'ufficio un procedimento penale volto a verificare l'esistenza o meno della commissione di reati penali.

Non verranno per ora rilasciate ulteriori dichiarazioni.

L'inchiesta è coordinata dalla Procuratore Pubblica Capo Fiorenza Bergomi

Pubblicato il 13.11.2017 17:38

Guarda anche

Sport
La bella sciatrice elvetica non si è persa nemmeno un minuto dei Mondiali della Nazionale rossocrociata. Che possa essere lei il vero amuleto?
Sport
Nella sfida della verità di mercoledì 27 giugno contro la Costa Rica potrebbe bastare il pareggio. Ma anche la vittoria del Brasile sulla Serbia garantirebbe l'accesso agli ottavi di finale
Sport
La RSI: "Esposito è perfettamente cosciente del suo errore e ne è profondamente dispiaciuto. Anche lui, come tutti i tifosi della Nazionale svizzera, si è lasciato trascinare dall’impeto e dalla passione dei concitati minuti finali; il che, tuttavia, non giustifica il suo comportamento oltre la norma"
Sport
"Tutte le notizie – si legge nel comunicato – pubblicate negli scorsi giorni relative a importi, versamenti bancari, generalità dei presunti acquirenti e consulenti sono da considerare prive di fondamento"