Assassinio, turbamento della pace dei defunti, oltre ai reati finanziari: il cognato della maestra rinviato a giudizio
Pesante il quadro ai danni del marito della sorella della donna uccisa e lasciata nei boschi di Rodero ormai più di un anno fa. L'uomo ha anche sottratto dei soldi alla SUPSI dove lavorava e deve rispondere di ripetuta appropriazione indebita e truffa
Mendrisiotto
STABIO - Fu un delitto che fece discutere anche oltre i confini ticinesi, per il ritrovamento del cadavere nei boschi di Rodero, e il mistero, subito svelato dall'arresto dopo pochi giorni del cognato, che però lasciava tanti dubbi: c'era una relazione? Perchè l'ha uccisa?

Adesso, a più di un anno di distanza, il Ministero Pubblico segnala che la Procuratrice Pamela Pedretti ha firmato oggi il rinvio a giudizio dinnanzi alla Corte delle Assise criminali di Mendrisio dell'autore dell'uccisione di Nadia Arcudi, avvenuta a Stabio la sera del 14 ottobre del 2016.

Nei confronti dell'imputato, cognato della vittima, per questi fatti, vengono ipotizzati i reati di assassinio e di turbamento della pace de defunti.

Oltre a ciò - come già era stato comunicato - l'uomo dovrà pure rispondere dell'accusa di ripetuta appropriazione indebita e di falsità in documenti per aver sottratto alle casse della SUPSI, Istituto presso il quale lavorava, una cifra di almeno 260 mila franchi. Infine dovrà rispondere anche dell'accusa di truffa, in relazione a una raccolta fondi di 5 mila franchi

Pubblicato il 13.11.2017 18:00

Guarda anche

Mendrisiotto
La radio chiassese, costituita da una quarantina di volontari, ha pensato a quattro tipologie di Membership, a partire da 20 franchi annui sino a quanti se ne desidera. Kavashar Ratman: "l'obiettivo è far ascoltare la musica che non passa nelle altre stazioni e promuovere la cultura di nicchia"
Mendrisiotto
Una ditta di Stabio, la B&C Swiss SA, attiva nella logistica e nei trasporti, ha stabilito un accordo col comune di Bizzarrone, che concederà una sessantina di posti auto ai frontalieri dipendenti dell'azienda, che poi andranno al lavoro con un bus navetta: un'iniziativa lodevole!
Mendrisiotto
La 29enne Ottavia Messori ha partecipato a un open day presso la facoltà di architettura dell'USI e poi si è iscritta. "Si vive a tempo pieno l'ateneo, è un laboratorio permanente di creatività. Il periodo in Ticino è il patrimonio più grande che ho portato con me". Dal 205 lavora in un prestigioso studio newyorkese
Mendrisiotto
I soldi sono stati stanziati dal Consiglio Federale (unitamente ad altri 10 milioni per Aarau) nell'ambito del programma "Sviluppo futuro dell'infrastruttura ferroviaria", da attuarsi entro il 2025. Si punta a marciapiedi più lunghi e scambi più veloci