Un nuovo scandalo nell'Amministrazione pubblica: licenziati due dipendenti del Dipartimento del Territorio, accusato di reati sessuali verso un apprendista
Sono accusati di coazione sessuale, atti sessuali con persone dipendenti, ripetuta coazione, violazione del dovere di assistenza e educazione. Il Consiglio di Stato aveva aperto su di loro un'inchiesta amministrativa per altri fatti: prima sospesi, dopo una verifica sono partiti i licenziamenti
Politica
BELLINZONA - Il Dipartimento del territorio comunica che negli scorsi giorni il Ministero pubblico ha aperto un procedimento penale nei confronti di due funzionari dell’Amministrazione cantonale.

Le ipotesi di reato sono di coazione sessuale, atti sessuali con persone dipendenti, ripetuta coazione, violazione del dovere di assistenza e di educazione. I fatti risalirebbero ad alcuni anni fa e sarebbero stati commessi in danno di un apprendista a loro affidato.

Nei loro confronti era in corso un’inchiesta amministrativa ordinata dal Consiglio di Stato per fatti diversi da quelli oggetto dell’indagine penale.

Alla luce dell’apertura del procedimento penale il Consiglio di Stato ha sospeso i funzionari dal servizio, ha avviato un’inchiesta disciplinare e, su richiesta del Dipartimento del territorio, le procedure di licenziamento.

A tutela delle parti lese, e fino al termine delle indagini, non verranno rilasciate ulteriori dichiarazioni

Pubblicato il 14.11.2017 09:49

Guarda anche

Politica
Il partito difende il suo Ministro, e attacca: "la richiesta di esautorarlo dalla guida del DASF arriva dopo un mese dalla discussione generale di ottobre quando il Governo gli ha ribadito la fiducia. I membri della ex sottocomissione dovrebbero astenersi dall'intervenire"
Politica
La pedalata di 251 chilometri del neo Consigliere Nazionale è stata anticipata a venerdì 24: il lunedì dopo, avrà luogo l'insediamento al posto che era stato di Cassis. Cattaneo percorrerà la strada dal Ticino alla Capitale con alcuni amici, tra cui il gregario di lusso Mauro Gianetti
Politica
Tempo fa lo chiese il PS, adesso si accorda il PLR con Alex Farinelli, e la Lega con Daniele Caverzasio e la Destra con Gabriele Pinoja si dicono d'accordo, mentre i Verdi con Francesco Maggi restano sulla richiesta di dimissioni. Maurizio Agustoni, "vedo uno scollamento coi Consiglieri di Stato"
Politica
Il leghista non le manda a dire sull'incontro tra il neo Ministro e Alfano: "per forza per gli italiani i rapporti sono eccellenti, ci guadagnano e basta facendoci fessi! Cosa cambia con il Consigliere Federale ticinese? Adesso ci buggerano nella nostra lingua e non in inglese"