Un altro dramma sulle strade ticinesi. Entra a piedi sulla A2, investito: morto
Un 36enne italiano residente in provincia di Bergamo è entrato a piedi allo svincolo di Varenzo sulla corsia di sorpasso. A investirlo un cittadino svizzero di 35 anni, con targhe bernesi, che circolava regolarmente in direzione sud. Nulla da fare per il giovane
Tre Valli
PRATO LEVENTINA - Un'altra tragedia della strada... Questa volta a farne le spese, nel tragico periodo della viabilità ticinese, è un 36enne italiano residente in provincia di Bergamo, che per motivi inspiegabili si trovava a piedi sulla A2.

La Polizia cantonale comunica infatti che ieri sera poco dopo le 20.00 in autostrada A2 in territorio di Prato Leventina, in corsia nord-sud, è avvenuto un incidente mortale della circolazione.

Per cause che l'inchiesta di polizia dovrà chiarire, un pedone, entrato dallo svincolo di Varenzo, si trovava a camminare sulla corsia di sorpasso diretto verso sud. 

Ad un tratto, l'uomo è stato investito da una vettura con targhe bernesi, condotta da un cittadino svizzero 35enne, che circolava regolarmente in direzione sud.

Sul posto, per i primi soccorsi, è intervenuto un equipaggio di Tre Valli Soccorso.

Per permettere i rilievi da parte del servizio incidenti, l'autostrada è stata chiusa e il traffico deviato sulla cantonale da Varenzo a Faido. Il perturbamento si è protratto per diverse ore

Pubblicato il 17.11.2017 09:14

Guarda anche

Tre Valli
È avvenuto uno scontro frontale fra un mezzo pesante e un'autovettura. Due le persone decedute, nonostante i tempestivi soccorsi: erano circa le 9.20. La galleria ovviamente è chiusa in entrambe le direzioni, le informazioni sono ancora frammentarie
Tre Valli
L'incidente sulla A2 provocò la morte di un'intera famiglia germanica, composta da genitori e da due figlie minorenni. Concluse le indagini a carico del 51enne italiano e romeno, che rimase a sua volta gravemente ferito nel sinistro
Tre Valli
La sorella della mamma dell'uomo morto sulla A2 racconta a un portale bergamasco la sua versione. "Era venuto a fare il pastore, aveva trovato persone che gli volevano bene. Quella sera stava tornando a casa, doveva attraversare un ponto ma il buio l'ha tratto in inganno"
Tre Valli
L'arresto è avvenuto nel tunnel, attorno alle 16 di ieri. In manette sono finiti un 45enne svizzero residente in Italia e una 47enne svizzera domiciliata nel Mendrisiotto, erano a bordo di una vettura con targhe ticinesi