Argo, si indaga su più fronti. Nessun reato penale fra i funzionari, ma il primo rapporto di Bertoli apre nuovi scenari
John Noseda ha interrogato il funzionario USSI incaricato di indagare sulle informazione in possesso della stampa. Intanto, si sa che la vacanza in Sardegna è stata goduta dall'amministratore di Argo (con chi?), mentre emergono attività poco chiare nell'USSI e in Scheurer, anch'egli sentito
Politica
BELLINZONA - Anche se negli ultimi giorni se ne è parlato meno, proseguono le inchieste relative al caso Argo 1.

Il lavoro della Commissione Parlamentare d'Inchiesta è iniizato ufficialmente oggi, con la prima riunione dei membri.

Marco Bertoli, perito esterno scelto dal Governo, che potrebbe essere incaricato anche dalla CPI, ha consegnato nel fine settimana scorso un primo rapporto al Consiglio di Stato. I risultati non sarebbero rassicuranti, poichè sarebbero emerse attività poco chiare, ed anche gravi, da parte dell'USSI e soprattutto da questioni gestite da Renato Scheurer. Per questo, l'Esecutivo potrebbe decidere di allargare l'inchiesta amministrativa ad altre attività che erano in mano a lui.

Anche il procuratore John Noseda ha interrogato due persone tra venerdì e ieri. Si tratta dello stesso Scheurer e del funzionario USSi assunto per scoprire che cosa sapesse la stampa. Era stato, pare, lui a segnalare la vacanza in Sardegna da 5'000 euro. Si è scoperto che essa è stata goduta dall'amministratore di Argo 1, non si sa con chi. Ad ogni modo, sul conto dell'uomo non vi è nulla di penalmente rilevante: il DSS tira un sospiro di sollievo, visto che nessuno dei suoi funzionari è indagato per favoreggiamento o corruzione.


Pubblicato il 21.11.2017 21:47

Guarda anche

Politica
Dopo quelle a Dadò, il direttore de La Regione Matteo Caratti indirizza una serie di domande anche al Ministro del PPD, a capo del DSS, il dipartimento colpito dal caso Argo 1. "Perché avete dato tutti quei mandati diretti nel capo dell'asilo in violazione delle leggi?"
Politica
Il direttore del quotidiano torna a parlare del caso Argo, a dieci mesi dallo scoppio, per porre una serie di domande a vari attori, fra cui il presidente del PPD. "Come ha reagito il gruppo parlamentare del tuo partito alla lettera a tutti i fuochi? Perché hai pagato la vacanza in contanti?"
Politica
Parallelamente, con un'iniziativa di Chiesa e una di Pinoja, i democentristi chiedono che aumenti la cifra deducibile dall'imposta federale diretta (di fatto, raddoppiandola) e dalle imposte cantonali (con un aumento del 20%). Due iniziative concrete che raccolgono consensi
Politica
I giovani attaccano: "in quel partito non ci riconosceremmo. Il documento del Ministro e di altri esponenti è la strategia di chi ha paura di perdere". Il vicepresidente concorda: "togliamo gli sgravi e tolgono le misure sociali? Sarà referendum di nuovo"