L'ironia di Quadri, "la firma non solo non c'è ancora ma non ci sarà mai. Speriamo che almeno l'aspetto gastronomico sia piaciuto a Cassis"
Il leghista non le manda a dire sull'incontro tra il neo Ministro e Alfano: "per forza per gli italiani i rapporti sono eccellenti, ci guadagnano e basta facendoci fessi! Cosa cambia con il Consigliere Federale ticinese? Adesso ci buggerano nella nostra lingua e non in inglese"
Politica
di Lorenzo Quadri*

Non solo la firma non c'è ancora, ma non ci sarà mai. Come volevasi dimostrare, la presa per i fondelli prosegue ad oltranza!

Ennesima visita perfettamente inutile, corredata oltretutto dalla beffa sull' "eccellenza dei rapporti tra Svizzera ed Italia", come sproloquia Alfano.

Certo, per il Belpaese di sicuro questa eccellenza nei rapporti è data, visto che ci guadagna e basta facendo fessi gli svizzerotti!

Qualcuno si illudeva forse che con il neo consigliere federale italo-svizzero la musica sarebbe cambiata? Se non per il fatto che adesso abbiamo il grande privilegio di farci buggerare nella nostra lingua madre e non più in inglese?

Speriamo che almeno l'aspetto enogastronomico della gita sia stato soddisfacente per il neo ministro degli esteri.

*Consigliere Nazionale leghista


Pubblicato il 22.11.2017 09:30

Guarda anche

Politica
Dopo quelle a Dadò, il direttore de La Regione Matteo Caratti indirizza una serie di domande anche al Ministro del PPD, a capo del DSS, il dipartimento colpito dal caso Argo 1. "Perché avete dato tutti quei mandati diretti nel capo dell'asilo in violazione delle leggi?"
Politica
Il direttore del quotidiano torna a parlare del caso Argo, a dieci mesi dallo scoppio, per porre una serie di domande a vari attori, fra cui il presidente del PPD. "Come ha reagito il gruppo parlamentare del tuo partito alla lettera a tutti i fuochi? Perché hai pagato la vacanza in contanti?"
Politica
Parallelamente, con un'iniziativa di Chiesa e una di Pinoja, i democentristi chiedono che aumenti la cifra deducibile dall'imposta federale diretta (di fatto, raddoppiandola) e dalle imposte cantonali (con un aumento del 20%). Due iniziative concrete che raccolgono consensi
Politica
I giovani attaccano: "in quel partito non ci riconosceremmo. Il documento del Ministro e di altri esponenti è la strategia di chi ha paura di perdere". Il vicepresidente concorda: "togliamo gli sgravi e tolgono le misure sociali? Sarà referendum di nuovo"