Fino a metà ottobre, i conti di Darwin erano in ordine. E potrebbe riavere la licenza
Lo ha detto il Consiglio Federale rispondendo a delle domande di Lorenzo Quadri. "Non è stata però consegnata la documentazione che provasse la capacità economica per il 2018. L'UFAC non era a conoscenza della richiesta di moratoria, per cui non ha potuto intervenire"
Luganese
BERNA – Il futuro per Darwin Airline potrebbe non essere così nero. Infatti la compagnia, dopo la revoca della licenza per volare, sta cercando di rialzarsi dopo la concessione della moratoria e ha fatto domanda per riaverla. “Se i requisiti riguardo la capacità finanziaria sono soddisfatti, l'autorizzazione d'esercizio può essere nuovamente rilasciata", scrive il Consiglio Federale, rispondendo a delle domande di Lorenzo Quadri.

Quindi, la situazione potrebbe essere risolvibile. Anche il Governo conferma, in modo indiretto, quel che hanno detto tutti, e in particolare Merlo, nuovo idrettore dell’aeroporto e ex CEO di Darwin: i conti erano apposto. “L'UFAC ha mantenuto la propria vigilanza rafforzata, già esistente, sulla situazione finanziaria della Darwin Airline SA. In base ai rendiconti finanziari presentati all'UFAC da allora si è constatato che la situazione di reddito e lo stato della liquidità erano in linea con il piano finanziario presentato per il quarto trimestre 2017”, si legge. Tutto in ordine, dunque.

Mancavano comunque dei documenti: nonostante si sappia che a metà ottobre i conti erano apposto, "non è stato però possibile validare le ipotesi relative alle entrate e alle spese per il 2018 e al futuro modello di business sotto Adria Airways / 4K Invest. Darwin Airline SA è quindi stata invitata a fornire la relativa documentazione che provasse la capacità economica per l'esercizio finanziario 2018. Finora la società non ha dato seguito a questa richiesta”.

Un mistero, quindi. Anche l’UFAC, viene confermato, non sapeva della richiesta di moratoria concordataria, poi ottenuta: non si poteva intervenire prima non essedo a conscenza delle intenzioni di Darwin.o


Pubblicato il 04.12.2017 21:06

Guarda anche

Luganese
10 milioni di debito, altrettanti prestati da una banca luganese poco prima della vendita che non è avvenuta a Adria ma a Phoenix, un'azienda detenuta da Adria stessa. A garanzia, cinque dei sei aerei che ora finiranno in America. E Lugano Airport vuole saperne di più
Luganese
La donna fermata e rilasciata in relazione all'istigazione al suicidio assistito è l'ex infermiera, a cui il DSS ritirò il permesso di operare, già protagonista nel campo della dolce morte in Ticino
Luganese
Si tratta di una 50enne italiana residente nel Luganese, interrogati anche alcuni collaboratori. L'ipotesi di reato al vaglio degli inquirenti è istigazione al suicidio legata in particolare agli aspetti finanziari di questa attiività
Luganese
L'uomo, un 41enne, e la donna, una 49enne, entrambi cittadini italiani residenti nel Luganese, sono stati arrestati ieri: avrebbero ingannato le autorità ed anche alcuni dipendenti