"Se fossimo stati in Italia, l'avrebbe mostrato Barbara D'Urso! Vergogna!". Un'ambulanza fatica fra la neve, i bellinzonesi si arrabbiano di nuovo Video
Un video divenuto virale mostra il mezzo di soccorso in difficoltà sulla neve. "Non è una bella pubblicità per il nostro Cantone". "E andiamo in Abruzzo a insegnare come si fa... neppure in Calabria, dove nevica di rado, succede...". E sotto accusa finiscono ancora i Municipali GUARDA IL VIDEO
Bellinzonese
BELLINZONA - Non si placano le proteste per lo sgombero della neve a Bellinzona, che non ha soddisfatto nessuno. Nemmeno la risposta del Municipio, che ha ammesso che c'è stato qualche problema, è servita a calmare le acque.

Tanto più che oggi è divenuto virale un video che ritrate un'ambulanza in difficoltà tra le strade non ben pulite.

"Ambulanza porta un paziente a Chernobyl... no a Bellinzona", si legge sulla pagina Facebook Il Ticinese medio.

E i commenti si sprecano, fra chi chiede ai Municipali se vogliono ancora un aumento di stipendio (nella Capitale è in atto una querelle sul tema, si andrà alle urne), e chi parla di interventi volutamente minimali per risparmiare.

Qualcuno parla del suocere caduto a causa della neve, e viene invitata a mandare i costi all'Esecutivo per un risarcimento. "Andiamo in Abruzzo a insegnare come si fa...", ironizza un utente, ricordando la spedizione che aiutò le popolazioni colpite in Italia. 

"Non è una bella pubblicità per il nostro Cantone", aggiunge qualcuno, e si passa ai paragoni: "nemmeno in Calabria, anche se nevica veramente di rado, succede così", "se eravamo in Italia l'avrebbe mostrato Barbara D'Urso". 

"È colpa dei frontalieri?", ironizza ancora qualcuno.

L'augurio che lanciano in molti è che il paziente a bordo sia arrivato in tempo e in buone condizioni all'ospedale: la cosa più importante!


Pubblicato il 13.12.2017 14:48

Guarda anche

Bellinzonese
Si continua a indagare a 360° sulla mancata strage alla Commercio: sarebbe avvenuta oggi, secondo quanto si sa. Il titolare del negozio che ha venduto 150 cartucce al giovane gli ha chiesto cosa ci facesse con la Parabellum, lui ha risposto di averla ereditata dal nonno e di andare allo stand di tiro a sparare
Bellinzonese
Il 19enne avrebbe agito domani, durante gli esami mattutini delle classi terze. A un docente mercoledì ha scritto di essere stufo di essere considerato un allievo modello. Lui chiede di poter vedere i genitori, i quali affermavano che stesse bene, nonostante in diversi avessero notato un comportamento diverso
Bellinzonese
"Per l'eleganza e la posa col kalashnikov", ha detto lo psichiatra, riferendosi all'autore della strage di Oslo. Intanto, nell'abitazione sarebbe stata trovata una lettera che spiegava che cosa intendeva fare e martedì il 19enne sarebbe andato ad acquistare le munizioni
Bellinzonese
I compagni di classe del 19enne, i docenti e il personale amministrativo sono stati incontrati dal Consiglio Direttivo, ed è stato messo a disposizione un sostegno psicologico. Ma le autorità tranquillizzano. Il Ministro, "non voglio pensare a quello che sarebbe potuto succedere. La scuola funziona bene!"