Se il buongiorno si vede dal mattino.. ops! Primi problemi per la Stabio Arcisate: guasti, ritardi e cancellazioni per mancanza di documenti
Pochi passeggeri, saliti prevalentemente a Stabio, sulla nuova linea che collega Ticino e Lombardia. Ma qualcosa è andato storto: il convoglio delle 7.07 è partito da Camerlata con 57 minuti di ritardo, quello delle 8.06 da Varese è stato cancellato. Alla TILO sono però soddisfatti
Estero
STABIO – È partito… decisamente a rilento. C’era grande attesa per la prima giornata lavorativa in cui i frontalieri potessero usare la nuova linea che collega Mendrisio a Varese (e ovviamente anche i ticinesi), ma qualcosa, o meglio, più di un fattore, è andato storto.

Per prima cosa, chi si aspettava una grande affluenza, è rimasto deluso. Ma spesso le novità fanno fatica ad attecchire, oppure partono a mille con l’aspetto sorpresa per poi calmarsi. C’è da dire che molti, pur vedendo la necessità di un cambio di paradigma nella mobilità, difficilmente cambiano le loro abitudini. Comunque, era solo la prima mattina. La maggior parte dei viaggiatori è salita a Como.

Ma, come riferisce Varesenews, anche chi ha deciso di usufruire del convoglio ha avuto seri problemi. Il treno in partenza da Albate Camerlata alle 07.07 ha infatti subito un guasto quando ancora era in deposito, partendo con un ritardo di 57 minuti. Raggiunta la Svizzera ha avuto ulteriori problemi.  Senza parlare di quello delle 8.06 in partenza da Varese, che è stato cancellato poiché doveva essere manutenziomnato presso Trenord.

"Due o tre TILO sono stati soppressi per il ritardo accumulato poiché dalla parte italiana non hanno consegnato i documenti di permesso per circolare, impedendo ai convogli di partire", ha dichiarato alla RSI il portavoce delle FFS Patrick Walser, anche se la TILO stessa si dice contenta della prima mattina.

Certo che se il buongiorno si vede dal mattino…


Pubblicato il 08.01.2018 15:25

Guarda anche

Estero
Il Mattino ritorna attaccando la nuova linea ferroviaria. Zali smorza i toni chiedendo tempo, mentre Caverzasio e Robbiani attaccano "collegamenti soppressi e ritardi, inconcepibile. Difficile far peggio". Tutti citano i Park and Rail, sarebbero realmente la soluzione?
Estero
I giovani UDC hanno risposto con parole poco carine (per usare un eufemismo) alla petizione della GISO, attaccando Tamara Funiciello. Oggi il presidente degli Stati Uniti è tuonato contro Haiti, El Salvador e alcuni paesi africani. Insomma, quando parla il Tycoon o si parla di lui, il linguaggio cambia...
Estero
"Rappresenta sessismo, xenofobia, preclusione, negazione dei cambiamenti climatici e politiche economiche arretrate, è una minaccia per il progresso, per la sicurezza e per l'ambiente", si legge in una petizione oline che vorrebbe chiedere al Consiglio Federale di non farlo partecipare al Forum di Davos
Estero
I sacchetti in plastica biodegradabili per frutta e verdura costeranno da 1 a 3 centesimi: esplode la rabbia degli italiani. Coop Svizzera da novembre ha introdotto dei sacchetti a retina chiamati Multi-Bag, riutilizzabili, lavabili e gratuiti, approvati dal WWF