Se il buongiorno si vede dal mattino.. ops! Primi problemi per la Stabio Arcisate: guasti, ritardi e cancellazioni per mancanza di documenti
Pochi passeggeri, saliti prevalentemente a Stabio, sulla nuova linea che collega Ticino e Lombardia. Ma qualcosa è andato storto: il convoglio delle 7.07 è partito da Camerlata con 57 minuti di ritardo, quello delle 8.06 da Varese è stato cancellato. Alla TILO sono però soddisfatti
Estero
STABIO – È partito… decisamente a rilento. C’era grande attesa per la prima giornata lavorativa in cui i frontalieri potessero usare la nuova linea che collega Mendrisio a Varese (e ovviamente anche i ticinesi), ma qualcosa, o meglio, più di un fattore, è andato storto.

Per prima cosa, chi si aspettava una grande affluenza, è rimasto deluso. Ma spesso le novità fanno fatica ad attecchire, oppure partono a mille con l’aspetto sorpresa per poi calmarsi. C’è da dire che molti, pur vedendo la necessità di un cambio di paradigma nella mobilità, difficilmente cambiano le loro abitudini. Comunque, era solo la prima mattina. La maggior parte dei viaggiatori è salita a Como.

Ma, come riferisce Varesenews, anche chi ha deciso di usufruire del convoglio ha avuto seri problemi. Il treno in partenza da Albate Camerlata alle 07.07 ha infatti subito un guasto quando ancora era in deposito, partendo con un ritardo di 57 minuti. Raggiunta la Svizzera ha avuto ulteriori problemi.  Senza parlare di quello delle 8.06 in partenza da Varese, che è stato cancellato poiché doveva essere manutenziomnato presso Trenord.

"Due o tre TILO sono stati soppressi per il ritardo accumulato poiché dalla parte italiana non hanno consegnato i documenti di permesso per circolare, impedendo ai convogli di partire", ha dichiarato alla RSI il portavoce delle FFS Patrick Walser, anche se la TILO stessa si dice contenta della prima mattina.

Certo che se il buongiorno si vede dal mattino…


Pubblicato il 08.01.2018 15:25

Guarda anche

Estero
La bravata è costata ad un dottore del nostro Cantone 600 euro di multa. Per la Polizia, una volta visto il contenuto del sacco gettato a terra nei pressi della discarica, è stato un gioco da ragazzi risalire a lui e consegnarli la sanzione di 600 euro, in linea con la campagna anti-rifiuti del sindaco
Estero
Il Ministro dell'Interno è nell'occhio dei ciclone per la questione migranti, ma non dimentica i vicini, "un Paese rigoroso che fa rispettare le sue regole. Per questo avremo particolari attenzioni su Como, potenzieremo gli organici delle forze dell'ordine della provincia"
Estero
In provincia di Bergamo, un maghrebino è stato azzannato dal cane della famiglia nella cui casa voleva rubare. Ma non è finita, perché ha deciso di andare in Polizia denunciando l'aggressione e i Carabinieri si sono visti costretti a portare avanti il caso. GUARDA IL VIDEO
Estero
Oscar Mazzoleni analizza il nuovo assetto governativo della Penisola. "È una coalizione inedita e eterogenea, l'autorevolezza di Conte come mediatore fra i due potenti vice-ministri è da dimostrare. Bruxelles, la BCE e i paesi europei sono preoccupati. I toni saranno sempre da campagna elettorale"