Bufera nelle ARL: l'ex direttore indagato per amministrazione infedele, mancherebbero più di 150mila franchi
Era andato in pensione ad agosto, dopo essere stato protagonista di veementi attacchi nei confronti del DECS per il trasporto degli allievi delle medie di Pregassona. Il buco è saltato fuori nel corso dell'ultima assemblea, e avrebbe fatto svolgere dei lavori per sé dai dipendenti
Luganese
LUGANO - Notizia clamorosa all'interno delle Autolinee Regionali Luganesi, finite nel mirino della cronaca pochi mesi fa per la querelle col Cantone in merito ai trasporti degli allievi delle scuole medie di Pregassona. In particolare, a scrivere attacchi contro il DECS era stato il direttore, che poi era andato in pensione, e probabilmente, anche se non era stato detto chiaramente, questo aveva facilitato il dialogo fra le parti.

E adesso è finito sotto inchiesta, come riferisce la RSI.

Nel corso dell'ultima assemblea della SA che gestisce l'azienda, un rappresentante del Cantone, proprietario di circa il 40%, ha parlato di ammanchi. Sarebbero attorno ai 150mila franchi. I conti non sono 2017 non sono dunque stati votati, ed è partita la denuncia: l'uomo è accusato di amministrazione infedele.

Addirittura, parrebbe che abbia fatto svolgere ai dipendenti del lavoro per proprio conto.





Pubblicato il 11.01.2018 20:50

Guarda anche

Luganese
A distanza di alcuni mesi dalla maxirissa fuori dal Quartiere Maghetti, le forze dell'ordine stanno ancora ricostruendo cosa è accaduto. In precedenza erano state arrestate quattro persone, sul giovane pendeva un mandato di cattura internazionale. È stato fermato su un taxi al valico di Brogeda
Luganese
Nessuna notizia, purtroppo, del giovane scomparso l'11 gennaio a Pregassona. Familiari, colleghi e amici domani si ritroveranno in piazza Dante per lui, "portate tutto ciò che possa dare luce e calore a lui, alla sua famiglia e a tutte le persone cui manca molto"
Luganese
Il giovane è scomparso da giovedì. Ci viene descritto come dolce, sensibile, con il desiderio di non deludere nessuno. È apprendista alla Clinica Sant'Anna, la sua scuola vuole organizzare una fiaccolata. "Dopo tutto questo rumore, magari ha paura a tornare". Quando è nervoso, muove la testa come se annuisse
Luganese
La sindaca e il vice, entrambi PLR, sapevano, da subito dopo l'assunzione, che il nuovo agente della Comunale era indagato per il caso della 16enne alla guida. Ma i cinque restanti membri, di cui un compagno di partito, ne sono venuti a conoscenza dai media: e a loro, ovviamente, non sta bene