Quella percentuale di gente che rovina le feste... 22enne aggredita al Rabadan, si esclude lo stupro ma non le molestie sessuali
La ragazza, a Bellinzona con il proprio ragazzo e un gruppo di amici, si stava recando in bagno quando è stata aggredita da una persona che non conosce. Ha una ferita al volto, le telecamere piazzate in zona non chiariscono che cosa sia successo
Bellinzonese
BELLINZONA - Come diceva il presidente del Carnevale di Rovederedo, se molta gente si reca alle manifestazioni per divertirsi, c'è sempre quella piccola percentuale che non lo fa. E purtroppo ancora una volta quella fetta, magari poche persone, salta in prima pagina nella cronaca, trasformando la serata di divertimento di una giovane in un incubo.

Stando alla RSI, infatti, una ragazza 22enne, che si trovava nella notte tra venerdì e sabato al Rabadan di Bellinzona con alcuni amici e il ragazzo, è stata aggredita da una persona che non conosceva mentre si recava al bagno. Escluso lo stupro, ma non le molestie sessuali.

Sfortunatamente, le telecamere  non sono riuscite a immortalare immagini utili a capire che cosa possa essere successo. La testimonianza della giovane è l'unica voce, quando si è presentata dai sanitari, oltre al comprensibile spavento, presentava una ferita al viso.




Pubblicato il 11.02.2018 20:15

Guarda anche

Bellinzonese
Il giovane italiano stava circolando questa mattina poco prima delle 7 verso Biasca quando ha perso il controllo della vettura, ha urtato un carroattrezzi parcheggiato fuori da una carrozzeria e poi una vettura. I soccorritori giunti sul posto non hanno potuto far altro che constatarne il decesso
Bellinzonese
L'incidente di Claro risale a una settimana fa: un 29enne domiciliato in Riviera aveva invaso la corsia opposta, per cause che toccherè all'inchiesta stabilire, urtando la vettura dello sfortunato 54enne mesolcinese, che è deceduto. Rimangono in ospedale il conducente dell'altra vettura e la sua passeggera
Bellinzonese
Le telecamere di un negozio hanno ripreso due persone, il cui volto non è stato ancora identificato, che si avvicinavano all'esercizio pubblico, e poi mentre avveniva il botto, che ha danneggiato vetrine e bucalettere, fuggivano. Ci sono loro dietro il caso che sta interessando tutto il Bellinzonese?
Bellinzonese
La co-coordinatrice dei Verdi (ma non è stata l'unica) aveva proposto questo sistema per ovviare al problema dei troppi bicchieri lasciati in giro durante il Rabadan. Il Municipio farà una prova in occasione di BelliEState, anche perché poi, tra Tour de Suisse e Mondiali, il rischio rifiuti è alto