Rimane incastrata nella porta del trenino, 11enne trascinata per 60 metri. Incidente shock, fortunatamente non è in pericolo
La bambina stava andando a scuola e da quanto si sa è salita sull'ultimo vagone del trenino FLP di Magliaso, quella che sosta in curva: possibile che il guidatore non l'abbia vista, per fortuna dopo un po'dei passeggeri hanno azionato il freno a mano
Luganese
MAGLIASO – Stava andando a scuola, come sempre, col trenino FLP di Magliaso. Oggi però qualcosa è andato storto e una bambina di 11 anni si trovava sul marciapiede e voleva salire sull’ultima carrozza del trenino, quella che sosta in curva.

Probabilmente, per questo il guidatore non l’ha vista, e la piccola è rimasta intrappolata nella porta e trascinata per almeno 60 metri. Fortunatamente, dei passeggeri hanno azionato il freno a mano.

Fra lo shock di tutti, la bambina è stata soccorsa. Ha riportato ferite alla parte bassa del corpo, non sembra in pericolo.

La linea è al momento bloccata, l’area è chiusa e sul posto c’è l’ambulanza. Comunque, per tutti un sospiro di sollievo: poteva decisamente andare peggio.


Pubblicato il 12.03.2018 14:19

Guarda anche

Luganese
Blitz della polizia in tre cantieri edili ad Agno, Collina d'Oro e Lugano. La posizione degli operai verrà chiarita nei prossimi giorni dall'Ufficio dell'Ispettorato del lavoro
Luganese
Il direttore del CDALED Laurent Kocher: "Capisco la loro reazione, ci siamo limitati ad avvertire solo il Cantone". In coro anche il presidente Francesco Gandolla: "Non possiamo fare miracoli, succede"
Luganese
Seo Arigoni: "In alcune discoteche i giovani hanno il tavolo con lo champagne. Lo spirito del Tra ti fa sentir bene indipendentemente da chi tu sei o dal vestito che porti, e questo ha fatto sì che in molti si affezionassero al luogo. Sabato sera verrà presentato un CD, è l'occasione per quattro chiacchiere"
Luganese
La moglie del gerente del locale ancora non si capacita del motivo dell'irruzione. "Ci hanno detto che era un controllo campione", spiega, mentre nel comunicato di Polizia si diceva altro… "Siamo alternativi? Dipende cosa si intende con questo termine. Vorremmo parlare coi delegati di quartiere"