Radar solo in tre distretti. Attenzione nel Locarnese e nel Luganese!
Nel Bellinzonese saranno presenti solo due postazioni di controllo mobile, nel Mendrisiotto nessuna. La Polizia ha reso noto come di consueto dove verranno posizionati i radar mobili nella settimana che va dal 16 al 22 aprile
Cronaca
BELLINZONA - La Polizia cantonale e le polizie comunali comunicano che, in ottica di prevenzione della circolazione stradale, saranno effettuati controlli della velocità mobili nel corso della settimana 16 dal 16.04 al 22.04.2018 nelle seguenti località:

Distretto di Bellinzona
• Sementina • Bellinzona

Distretto di Locarno
• Gerra Gambarogno • Dirinella • Ranzo • Losone • Locarno • Tegna • Orselina • Gordola • Vira Gambarogno • Brione sopra Minusio • Quartino • Corcapolo • Ascona

Distretto di Lugano
• Breganzona • Lugano • Viganello • Bironico • Taverne • Lamone • Loreto • Molino Nuovo • Manno
• Bioggio • Agno • Pambio Noranco • Canobbio • Cadro • Cadempino • Grancia • Melide • Paradiso • Vernate • Tesserete • Cagiallo • Comano • Cureglia

Ricordando che la velocità elevata permane una delle maggiori cause di incidenti, con esiti pure gravi e/o letali, si rinnova l’invito ai conducenti a rispettare i limiti a tutela della propria incolumità e di quella degli altri utenti della strada.

Da questa lista sono esclusi i rilevamenti con le vetture civetta e i controlli con pistola laser, che devono essere utilizzati esclusivamente per contrastare infrazioni gravi alla Legge federale sulla circolazione stradale. Inoltre, la misura non si applica ai controlli mobili sulla rete autostradale come da parere negativo espresso dall’Ufficio federale delle strade (USTRA). Si evidenzia pure che viene comunque data alla sola Polizia cantonale la facoltà di svolgere, straordinariamente, dei controlli non annunciati allo scopo di reprimere infrazioni gravi e garantire la sicurezza degli utenti della strada. I controlli preannunciati possono non aver luogo a causa di esigenze di servizio o problemi tecnici. 

Pubblicato il 14.04.2018 09:00

Guarda anche

Cronaca
Il Consigliere di Stato si è sempre battuto affinché il pirata della strada germanico finisse dietro le sbarre, e sottolinea "la perseveranza e il gioco di squadra tra i servizi del mio Dipartimento con il tramite delle Autorità Federali": la sentenza emessa a Lugano sarà esecutiva
Cronaca
"Basta controllarci, lasciateci respirare e ancor di più fatelo coi giovani!", è l'urlo di protesta di Gerri Beretta Piccoli. Dopo il caso della festa di compleanno di Arbedo, a seguito del nostro articolo c'è chi ci accusa di moralismo e chi ritiene che i giovani non sappiano divertirsi: e se fosse colpa di genitori e polizia?
Cronaca
Marco Battaglia, che si occupa di campagne politiche e social, spiega che "i modi sono tre: pubblicità mirata, diffusione di notizie false, e uso di bot automatici per creare migliaia di messaggi da diffondere: con No Billag abbiamo visto soprattutto il terzo caso. Per proteggersi, non date troppi dati"
Cronaca
Questa volta si tratta di due filiali della Eni, quella di Lugano e quella di Coldrerio: viene chiesto di presentarsi direttamente sul posto con un cv comprensivo di foto. Non viene detto "vogliamo solo frontalieri" ma, con un italiano zoppicante, viene fatto intendere