Il direttore del MAT posta la copia del modulo di iscrizione della ragazzina. "È datato agosto 2016, mentre la festa al Temus e la lezione aperta di cui parla risalgono a dicembre 2015. Avrebbe potuto dire che non era per motivi politici bensì personali, al limite". Chiarita la lite con Galeazzi

Articoli di Luganese

Il vulcanico imprenditore vuole aprire un orto didattico per anziani, disabili e bambini, ma il Municipio di Manno gli contesta una recinzione non sicura. "Non è neppure una recinzione, sono macchine agricole vecchie", si giustifica, arrabbiato e triste. "Sono disgustato, pago tutto di tasca mia"
L'associazione cattolica chiarisce di essere "in regola col Codice di Diritto Canonico della Chiesa, non razzista né tantomeno omofoba" e propone due date per la manifestazione, il 28 luglio o il 4 agosto. "Motivazioni stringate del Municipio, che ci ha negato il permesso solo per motivi politici e ideologici"
Dopo l'annuncio della bocciatura del piano alternativo del MAT, si è scatenata una diatriba social fra il suo direttore e alcuni membri dell'UDC, in particolare Galeazzi e la presidente. D'Urso le ha fatto rettificare la parte relativa alla moglie, ma in ogni caso ha deciso di adire per vie legali
Il prestigioso giornale d'Oltremanica ha dedicato un articolo, che al di là dello scivolone nel titolo è preciso e ben documentato (si parla anche dell'arresto del giovane della Commercio), al rocambolesco fermo dei due amici Cosplayers. Anche la Migros li "utilizza" per pubblicizzare una maschera di bellezza
Il direttore del Movimento Artistico Ticinese, costretto fra 3-4 anni a cambiare sede perchè il progetto alternativo non è in linea con l'idea di riqualifica del Comune, commenta: "a scuola abbiamo allievi e insegnati di destra, di sinistra, atei, buddisti, ciellini. Era questo il bello!"
L'episodio che ha coinvolto ieri due giovani, uno dei quali travestito da Deadpool, scatena la discussione: intervento eccessivo? "Il danno peggiore che hanno fatto i terroristi è far credere che tutti possono fare tutto". "Adesso criticate ma avreste chiamato anche voi". Qualcuno controcorrente, "chiedete i danni!"
Il ragazzo protagonista del rocambolesco inseguimento della Polizia di ieri racconta la sua versione. "Io e il mio amico ci stavamo recando a Locarno per l'anteprima del secondo film, eravamo d'accordo col team manager del Cinestar di travestirci. A chi ci definisce idioti, andate a informarvi!"
Un giovane, maggiorenne e luganese, girava per Lugano attorno alle 18 travestito dall'eroe della Marvel, simile all'Uomo Ragno, e ha fatto scattare la paura fra la gente che ha chiamato le forze dell'ordine. Dopo un fermo dell'amico con le maniere forti, si è capito che nessuno aveva cattive intenzioni

Articoli di Luganese

Con 43 voti a favore e 11 contrari il Consiglio comunale di Lugano si è espresso sul credito, una tappa importante per l'aeroporto, cui erano legate molte speranze in seno alla LASA e l'appoggio cantonale. Ma la cordata di privati aveva espressamente chiesto che vincesse il no...
L'auto era una Tesla, elettrica, e i Pompieri di Bellinzona spiegano che si è verificato il fenomeno definibile come "un rapido e inarrestabile aumento della temperatura". Esso si verifica solitamente in casi limiti con le batterie in questione, costituite di ioni di litio
In occasione della sfida che ieri ha sancito la salvezza dei bianconeri, la Polizia ha identificato e fermato 11 fans del Losanna, che hanno lasciato purtroppo le loro tracce a Lugano e Paradiso. Il responsabile degli imbrattamenti aveva un divieto di accesso negli stadi, non accede alla partita
ForumAlternativo definisce Helvetia Christiana un "gruppuscolo reazionario e anticomunista", mentre la stessa associazione va giù dura: "la lobby LGTB reclama la dittatura rosa e il Municipio la impone. Le autorità mostrano di piegarsi alle intimidazioni dei promotori del Gay Pride e di altri circoli anticristiani"
La donna, 42 anni, ha lasciato la sua casa il 6 maggio attorno alle 15.30, da lì ha fatto perdere le sue tracce. La Polizia chiede a chiunque l'abbia vista di avvisarla. Quando è stata vista l'ultima volta indossava jeans blu, una maglietta bianca e scarpe da ginnastica
È stato arrestato tre giorni fa un 66enne cittadino germanico, che con questa scusa è riuscito a farsi consegnare alcune decine di migliaia di franchi da una società attiva nel settore per poi far perdere le sue tracce. L'ipotesi di reato è quella di truffa per mestiere
Il Vescovo interviene sulla polemica per il rosario e il mancato permesso, lanciando stoccate all'Associazione ed anche all'UDC che ha inoltrato un'interpellanza. "La preghiera è la risposta alla parola di Dio, non va fatta per affermare dei valori o rivendicare posizioni diverse da quelle degli altri"
Bühler, Bassi e Galeazzi chiedono lumi al Municipio: "ci sono informazioni che non sappiamo che hanno portato a decidere per il no? Esprime dissenso verso il Gay Pride è per voi lesivo dei diritti fondamentali altrui? Non pensa di avere due pesi e due misure, vedi proteste non autorizzate della sinistra?"

Video

La donna, che da anni lavorava nell'amministrazione comunale (come quattro delle otto persone invitate ad un primo colloquio per il posto, su 38 partecipanti al concorso), ha prodotto i certificati linguistici necessari e ha esperienza sufficiente, fa sapere l'Esecutivo
Marco Giglio non le manda a dire. "C'è una cristianofobia, ma adesso ci impediscono anche di manifestare, un diritto che tutti, in una democrazia dovrebbero avere. Altrimenti togliamo la democrazia... Non giudico le persone ma come si pongono, dunque lo stesso discorso vale per esempio per la Street Parade"
Qualcuno condanna il Municipio di Lugano per aver detto no alla richiesta di Helvetia Christiana, ma fa discutere anche l'idea stessa. "Cosa pensano di vedere? Ho notato meno degrado al Pride che al Rabadan, per dire". "A religione ci hanno insegnato ad amare e rispettare il prossimo"
L'associazione aveva chiesto di poter "manifestare contro un evento che va contro il senso del rispetto, si vedono scene poco morali a cui assistono anche bambini". Borradori: "sulla base degli interessi in gioco, abbiamo detto no". Bühler pronto a interpellare il Municipio
La Festa veneziana ha animato le vie del centro settimana scorsa, la sua organizzatrice Candida Mammoliti ci racconta come nascono i costumi, "molti sono disegnati da me", la storia di una manifestazione "che probabilmente dava fastidio a un regime come quello fascista". Il tutto in allegria GUARDA LE FOTO
Avevamo raccontato la storia di una famiglia di Agno che aveva trovato due volte un boccone in giardino: ebbene, le analisi hanno svelato che il secondo era avvelenato. I diretti interessati hanno sporto denuncia, "chiunque sia stato, non deve passarla liscia e deve pagare duramente"
Una cordata di privati pronta a investire 30 milioni su dei nuovo hangar e un'area che sia un polo aeronautico, oltre che 20 su un hotel. Però il progetto che andrà in Consiglio comunale dovrebbe essere stracciato. Borradori, "quell'idea non si realizza dall'oggi al domani, la nostra è concreta". E Merlo vuole tutto
Il caso ha molti parallelismi con quello di Arogno, per cui rimane in carcere una persona. Il 57enne avrebbe iniziato nel 2008-09 ad agire in modo fraudolento, ottenendo fondi dopo aver finto bisogno di soldi per la struttura, oppure producendo giustificativi falsi o ricevute di acquisti mai effettuati