Il Comitato Cantonale dei socialisti ha bocciato il pacchetto fiscale legato a quello sociale. "Continuando con una politica sistematica di tagli di spesa, a lungo termine lo Stato si troverà nella condizione di nuovo di non avere più risorse sufficienti per far capo ai bisogni"

Articoli di Politica

I socialisti contro il Corriere del Ticino. "Non è accettabile definirli infiltrati di UNIA: esprimiamo il più il nostro più disaccordo riguardo a questi metodi a un modo di fare giornalismo che invece di fare luce squalificare il valoro delle testimonianze e del lavoro sindacale"
Il Gran Consiglio potrebbe dire la sua sul progetto della Sottocomissione della vigilanza, fatto proprio dalla Gestione, già nella prossima seduta. La Procura conferma che Morini è un teste affidabile, adesso si scopre che un altro agente Argo 1 passava le informazioni all'esterno
La testimonianza di un 33enne, "della generazione ibrida", del Sud, "medaglia di sfigato al petto", una laurea presa lavorando per mantenersi e "tanti sogni in un cassetto che non si aprirà mai. A un certo punto, sono partito per il Ticino. Ma il Paradiso non è di questa Terra"
Il presidente del CdA dell'EOC lascerà la carica una volta comprese le tempistiche di entrata in vigore di quanto votato ieri. In aula si è citato Denti, presidente dell'Ordine dei medici e relatore sulla legge sanitaria. Mattei, "ore di discussione per pochissimi casi"
Vi aveva aderito a meno di dieci giorni dall'elezione. L'associazione di batte per la liberalizzazione delle armi, in contrasto con le normative UE. "Lascia per la strumentalizzazione e le discussioni pubbliche suscitate dal caso"
Con 43 sì, e il PLR e la Lega contrari, è stato deciso che chi è in Parlamento non potrà contemporaneamente occupare un posto nei Consigli di Amministrazione di EOC, ACR, BancaStato e AET. "In quegli organi vogliamo persone trasparenti", ha detto Ducry
Il Partito Socialista è stufo della "menzogna: vogliamo un passo indietro dal DASF finché non sarà fatta chiarezza su Argo 1. E non scordiamo lo scandalo permessi, che alcuni vorrebbero venga dimenticato sotto il tappeto... E su Argo, ricordiamo che..."
Il procuratore pubblico ritiene prematura, non opportuna e non sostenibile la richiesta del Governo. Infatti a carico della funzionaria del DSS l'ipotesi di corruzione è subito stata esclusa, e a carico dei due dirigenti (uno ex) non ve ne sono al momento

Articoli di Politica

Il Mattino è convinto che dietro la richiesta di passo indietro socialista verso Beltraminelli ci sia quell'intento. E ora Cedraschi chiede di scorporare lo sport dal DECS. "Beltraminelli farebbe meno danni di Bertoli sulla scuola, ma Bertoli al DSS è da incubo: pensiamo a quello che farebbe!"
"Gli svizzeri tre anni e mezzo fa hanno deciso che in Svizzera non debba più esistere la libera circolazione delle persone", scrive il Consigliere Nazionale, ripercorrendo le tappe. E in Ticino? "Ci sono incoerenza e spregiudicatezza politica e intellettuale esemplari"
Si prepara a partire per una camminata di solidarietà attraverso la Svizzera. "Quando vedi i tuoi limiti politici e istituzionali, ti rendi conto di dover ripartire dal basso. Ognuno deve lottare per le sue cause, questa è la mia. Dormo serena, di più come singola persona non posso fare"
Il democentrista contesta la volontà di apertura del mercato agricolo di Leuthard, per il presidente di GastroTicino "da decenni manteniamo tutta l'attività agricola coi sussidi. Come io non posso obbligare nessuno a mangiare in Svizzera, tu non puoi obbligarmi a comprare quello che vuoi tu"
I socialisti ritengono che servano qualcosa di "efficace volto a migliorare la sorveglianza e lottare attivamente contro dumping salariale, abusi, concorrenza sleale e sacche di illegalità. Le prime otto misure hanno portato a 13 posti segnalati e 4 collocamenti, pochissimo!"
A margine della presentazione di otto nuove misure a favore del lavoro, ieri ha svelato che il messaggio per la legge di applicazione di Salviamo il lavoro in Ticino dovrebbe essere pronto per dopo le vacanze autunnali. "Tra quello e l'entrata in vigore del 9 febbraio, un periodo particolare"
Il Consigliere di Stato è stato ospite a TeleTicino per parlare ancora della vicenda. "Non conosco Sansonetti, mi sono fidato di Blotti. Gli errori principali li abbiamo commessi io e i miei collaboratori. Il rapporto si poteva interrompere prima, ho però un rammarico..."
Il deputato vuole accertarsi che non ci siano casi di corruzione da parte dell'agenzia di sicurezza nei confronti di candidati. "È bastata un'inchiesta giornalistica per far emergere il marcio attorno alla ditta: i membri della Sottocomissione incompetenti, lascino il posto ad altri"

Video

La polemica è riaccesa: il presidente dell'UDC risponde a quello di AITI. "Posso capirlo che l'iniziativa non gli piaccia, ma è stata approvata dal 58% dei ticinesi. Né lui né AITI e neppure il suo partito hanno mai proposto qualcosa di serio: volete che tutto resti com'è"
Il presidente di AITI torna sulla famosa lettera scritta ai deputati PLR e PPD in Gran Consiglio: "scegliere a chi scrivere è nelle nostre facoltà. Non abbiamo soldatini in Parlamento, ma contatti con tutte le forze. A prendere in giro il popolo sono Marchesi e i suoi..."
A Lugano sono comparsi degli adesivi con la scritta "Il Razzismo della Domenica". Quadri si arrabbia per i cestini, ma le accuse sono pesantissime, da "Gobbi braccia rubate all'agricoltura" a "consigli d'amministrazione infarciti da carogne liberiste e destroidi"
"Pfuiii che stufita", commenta la deputata socialista dopo che tramite Opinione Liberale il PLR aveva parlato delle sue mancate dimissioni e dell'incoerenza del PS. "In Svizzera i gradi di giudizio sono tre". E elenca alcuni problemi del Ticino per lei ben più importanti
Da Opinione Liberale si sostiene che "una persona con un minimo di rispetto per le istituzioni capirebbe la necessità di dimettersi immediatamente. È stata condannata, seppur con la condizionale". Ma il suo non è l'unico caso, "per cui come stupirsi del seguito elettorale che diminuisce?"
L'MPS chiede con un'interpellanza ai Municipali della capitale di rendere pubblici i loro redditi. Il consigliere comunale luganese scrive, "ormai tutti i politici sono messi alla gogna quotidianamente con un pretesto facendo di tutta un'erba un fascio". Meno voglia di politica?
Il portale ha detto la sua in risposta alla rabbia del vicepresidente democentrista. "Che sua mamma lavori alla RSI non è un segreto. Troviamo del tutto inappropriato che un politico usi il termine squadrismo. Il terrorismo mediatico lo fa il suo partito. Basta vittimismo!"
Il democentrista attacca, "i giornalisti della RSI collaborano con GAS social contro di me". Il socialista, "non condivido gli attacchi personali ma qui, a differenza di quelli della Lega, servono a parlare di coerenza". Quanto peserà il servizio su Argo 1, che per molti ha rivalutato RSI?