Ticino Ticket: buono l’inizio

di Simone Boraschi

Tra le tante novità introdotte con il nuovo anno, una in salsa ticinese ha fatto subito notizia. Come riportato ieri (4 gennaio 2017) dal Quotidiano della RSI sono già 3'000 i biglietti "Ticino Ticket" riservati per i turisti che soggiorneranno alle nostre latitudini.

Ogni turista avrà quindi la possibilità di viaggiare gratuitamente per tutto il Ticino e di godere di alcuni sconti per le 30 e oltre attrazioni cantonali. Un buon numero, sintomo di fiducia verso questa innovazione che è una prima assoluta in Svizzera e della quale hanno già potuto usufruirne più di cento persone nei primi tre giorni dal suo lancio. Malgrado siano ancora cifre provvisorie e che dovranno essere riconfermate sul medio - lungo periodo, indicano come ci siano grandi potenzialità dietro questa misura promossa dal Consigliere di Stato Christian Vitta e dal suo dipartimento.

Non bisogna poi dimenticarsi che, grazie al rilevamento digitale e alla piattaforma informatica preparata ad hoc, Ticino Turismo, ovvero l'agenzia turistica ticinese, avrà sotto controllo la tracciabilità di tutti i biglietti emessi. Grazie a ciò si capirà quali attrazioni turistiche vanno per la maggiore, in quale periodo dell'anno, del mese o anche della settimana; in relazione a quali offerte e così via. Tutti dati essenziali per permettere a Ticino Turismo di fare bene il suo lavoro, di proporre un'offerta sempre più aggiornata e di orientare al meglio tutte le sue campagne promozionali.

Il Ticino è assieme a Lucerna e al Canton Grigioni una delle regioni a maggiore vocazione turistica e nel Turismo abbiamo uno dei nostri settori di punta: oltre 22'000 impieghi a tempo pieno (12% dell'occupazione totale in Ticino) e una cifra d'affari di oltre 2 miliardi di franchi (pari al 9.6% del Pil cantonale). Se il settore turistico rimane in salute, anche il nostro Cantone ne gioverà e con esso tutti i lavoratori degli oltre 458 stabilimenti alberghieri. Se il Ticino Ticket si rivelerà una carta vincente è ancora presto per dirlo, ma dalla sua partenza rimangono pochi dubbi.

Simone Boraschi, Segretario dei Giovani Liberali Radicali Ticinesi e Consigliere comunale PLR Caslano