Roma
3
Genoa
2
2. tempo
(2-2)
NY Rangers
3
VEGAS Knights
4
fine
(1-1 : 1-2 : 1-0 : 0-1)
CAR Hurricanes
3
ARI Coyotes
0
fine
(0-0 : 2-0 : 1-0)
STL Blues
0
CAL Flames
4
pausa
(0-4)
Roma
SERIE A
3 - 2
2. tempo
2-2
Genoa
2-2
 
 
14'
ZUKANOVIC ERVIN
 
 
17'
0-1 PIATEK KRZYSZTOF
1-1 FAZIO FEDERICO
31'
 
 
 
 
33'
1-2 HILJEMARK OSCAR
2-2 KLUIVERT JUSTIN
45'
 
 
ZANIOLO NICOLO
47'
 
 
3-2 CRISTANTE BRYAN
59'
 
 
ZUKANOVIC ERVIN 14'
PIATEK KRZYSZTOF 0-1 17'
31' 1-1 FAZIO FEDERICO
HILJEMARK OSCAR 1-2 33'
45' 2-2 KLUIVERT JUSTIN
47' ZANIOLO NICOLO
59' 3-2 CRISTANTE BRYAN
The goal at 49th minute for GENOA was cancelled on VAR rule.
Venue: Stadio Olimpico.
Turf: Natural.
Capacity: 72,698.
Referee: MARCO DI BELLO.
History: 48W-22D-32W.
Sidelined Players: ROMA - Stephan El Shaarawy (Biceps femoris muscle), Edin Dzeko (Muscle), Daniele De Rossi (Knee Problems), Lorenzo Pellegrini (Biceps femoris muscle).
Ultimo aggiornamento: 16.12.2018 21:51
NY Rangers
NHL
3 - 4
fine
1-1
1-2
1-0
0-1
VEGAS Knights
1-1
1-2
1-0
0-1
1-0 SKJEI
2'
 
 
 
 
12'
1-1 SMITH
 
 
27'
1-2 STASTNY
2-2 ZIBANEJAD
33'
 
 
 
 
34'
2-3 CARRIER
3-3 KREIDER
44'
 
 
 
 
63'
3-4 TUCH
2' 1-0 SKJEI
SMITH 1-1 12'
STASTNY 1-2 27'
33' 2-2 ZIBANEJAD
CARRIER 2-3 34'
44' 3-3 KREIDER
TUCH 3-4 63'
Start delayed.
Ultimo aggiornamento: 16.12.2018 21:51
CAR Hurricanes
NHL
3 - 0
fine
0-0
2-0
1-0
ARI Coyotes
0-0
2-0
1-0
1-0 FOEGELE
30'
 
 
2-0 SVECHNIKOV
34'
 
 
3-0 AHO
45'
 
 
30' 1-0 FOEGELE
34' 2-0 SVECHNIKOV
45' 3-0 AHO
Ultimo aggiornamento: 16.12.2018 21:51
STL Blues
NHL
0 - 4
pausa
0-4
CAL Flames
0-4
 
 
6'
0-1 TKACHUK
 
 
11'
0-2 LINDHOLM
 
 
17'
0-3 GIORDANO
 
 
19'
0-4 QUINE
TKACHUK 0-1 6'
LINDHOLM 0-2 11'
GIORDANO 0-3 17'
QUINE 0-4 19'
Start delayed.
Ultimo aggiornamento: 16.12.2018 21:51
Filtra per

Regione Locarnese Luganese
Categoria Arte Teatro
Merry Crisis and a Happy New Fear (AGAIN)
la rada, Locarno
18.00

Doppia personale di Luka Rayski (Polonia) e Augustin Rebetez (Svizzera) curata da Elisa Rusca.

Aperta dal giovedì al sabato dalle 14 alle 19 e su appuntamento. Aperta durante le festività, chiuso solo il 22 dicembre.

Luogola rada
Indirizzo / Viavia della Morettina 2, Locarno
PeriodoDal 14.12.2018 al 20.01.2019
GiorniGi Ve Sa
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
Facebook Vai al link di facebook
Xilografie, litografie e incisioni calcografiche di Diego Bianconi
Porticato della Biblioteca Salita dei Frati, Lugano
Ore 17.30

L’Associazione Amici dell’Atelier Calcografico di Novazzano presenta nel Porticato della Biblioteca Salita dei Frati a Lugano un’esposizione dedicata a Diego Bianconi, incisore e pittore di origini ticinesi attivo da anni in Germania. Attraverso una serie di opere grafiche eseguite con diverse tecniche, la mostra delinea il percorso dell’incisore nelle sue tappe salienti, dagli esordi ai giorni nostri. L’esposizione verrà inaugurata alla presenza dell’artista sabato 1° dicembre 2018 alle ore 17.30 e rimarrà aperta fino a sabato 19 gennaio 2019.

La mostra dedicata all’artista Diego Bianconi è il terzo appuntamento espositivo organizzato nel 2018 dall’Associazione Amici dell’Atelier Calcografico (AAAC) di Novazzano nella qualificata sede del Porticato della Biblioteca Salita dei Frati a Lugano. Per l’occasione l’AAAC pubblicherà la 103a incisione destinata ai suoi soci: L’agguato, del 2018, eseguita da Bianconi con la tecnica dell’acquaforte multipla e a puntasecca, e stampata come di consueto nell’atelier calcografico di Gianstefano Galli a Novazzano. In questa opera l’artista ha ottenuto attraverso una morsura a più tempi o multipla (una tecnica introdotta alla fine del Cinquecento) effetti di varia profondità e intensità chiaroscurale che arricchiscono la trama incisoria di sottili modulazioni.

Oltre alle incisioni calcografiche, tra i fogli esposti sono presenti litografie, xilografie (che rimandano al legame con il prozio Giovanni Bianconi) e serigrafie, a testimonianza della notevole versatilità e perizia dell’artista, aperto alla sperimentazione tecnica anche mediante l’uso del colore e di differenti tipi di carte. Le opere in mostra, presentate in alcuni casi nelle loro variazioni di stato, rivelano i temi prediletti da Bianconi: paesaggi, scene d’interno e nudi femminili. Basate su un accurato studio dal vero, le composizioni si caratterizzano per un taglio prospettico originale, talvolta ardito, e per un dialogare e concatenarsi di piani, con una particolare predilezione per il motivo-chiave della finestra. A un’attenta osservazione svelano aspetti reconditi e inaspettati, prestandosi anche a una lettura metaforica.

Nato nel 1957 a Muralto, Bianconi si forma in Ticino alla scuola di Leo Maillet e poi all’Accademia di Norimberga. Sin dai suoi esordi ha praticato l’arte incisoria nelle sue diverse declinazioni acquisendo una solida esperienza tecnica e una particolare forza espressiva. Insignito di diversi premi e riconoscimenti, dal 1990 espone la sua produzione grafica e pittorica in mostre personali e collettive. Dal 1995 ricopre incarichi di docenza nelle scuole superiori di Norimberga. Nel 2001 fonda il Laboratorio di indagine calcografica. Attualmente vive e lavora a Eckental (D) e a Minusio.

 

 

LuogoPorticato della Biblioteca Salita dei Frati
Indirizzo / ViaSalita dei Frati 4, Lugano
PeriodoDal 01.12.2018 al 19.01.2019
GiorniMe Gi Ve Sa
Info0798354265
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
Dialoghi di scultura
Gipsoteca Gianluigi Giudici, Lugano
Ore 14

La Gipsoteca Gianluigi Giudici di Lugano avvia un ciclo di esposizioni che, nel tempo, metteranno a confronto – fra loro e con le opere esposte in permanenza nello spazio museale – artisti che si esprimono mediante proposte plastiche con materiali e tecniche tradizionali, ma anche con interventi originali che comunque abbiano a svilupparsi nelle tre dimensioni.

Nei primi appuntamenti dei Dialoghi verranno invitati in particolare artisti che operano in Canton Ticino e di ciascuno verranno esposte opere che illustrano la produzione attuale.  Una delle opere di ciascun autore, poi, viene selezionata in vista di una presentazione fronte a fronte con uno dei gessi di Gianluigi Giudici, con l’intenzione di raccontare le sensibilità diverse con cui gli artisti affrontano una stessa tematica o uno stesso pensiero.

Per il primo incontro saranno in mostra le opere di:

Pascal Murer, artista svizzero a tutto tondo, nato ad Altdorf, Uri, da madre grigionese (Poschiavo) e padre del Nidwalden, formatosi a Vienna e dal 2001 a Locarno; Pedro Pedrazzini, grigionese di Roveredo, con studi a Londra, Firenze e Milano, ma attivo nel locarnese dal 1976 dove fu assistente dello scultore Remo Rossi;  Paolo Selmoni, bellinzonese di nascita, si forma alla maniera antica, “a bottega” nell’atelier del padre Pierino, scultore affermato recentemente scomparso, e da sempre attivo a Mendrisio e Ligornetto.

 

Particolarmente interessante sarà il dialogo tra le loro opere perché i materiali e le modalità operative sono diversi: Murer opera sia con il legno che con il bronzo, Pedrazzini si dedica completamente alla fusione in bronzo e Selmoni lavora da sempre con il marmo ma utilizza pure il bronzo che tratta con una tecnica del tutto originale con fusione diretta a cera persa.

È quindi possibile accostare in mostra le due tecniche tradizionali della scultura, che vedono nascere l’opera “per via di levare” cioè con la sottrazione di materia da un blocco informe o “per via di porre” cioè realizzando la scultura mediante la modellazione  in cera o in argilla della forma da affidare poi all’operazione di fusione in metallo (bronzo in particolare o altre leghe, ma, soprattutto per piccoli formati, anche oro o argento).

 

Fondamentale, poi, la personalità dell’artista in rapporto alle “figure” che ciascuno realizza. Selmoni punta alla essenzializzazione delle forme verso una modernità senza eccessi, Murer cerca la visualizzazione plastica di azioni naturali o la  cristallizzazione della forma di un corpo, Pedrazzini tende a raccontare il moto e la relazione tra figure.

LuogoGipsoteca Gianluigi Giudici
Indirizzo / ViaCentral Park, Riva Antonio Caccia 1a, Lugano
PeriodoDal 21.11.2018 al 12.01.2019
GiorniMe Gi Ve Sa
Sito webVai al sito
Facebook Vai al link di facebook
RASSEGNA AUTUNNO A TEATRO DECIMA EDIZIONE
AGORA' TEATRO, Magliaso
20.30

Evento culturale partito nel 2008 “Autunno a Teatro” ha saputo ritagliarsi nel tempo un suo spazio nel panorama delle proposte culturali-ricreative del Luganese e non solo.
 
La rassegna raggiunge quest’anno l’importante traguardo della DECIMA edizione (2008-2018), un risultato sicuramente degno di rilievo, se pensiamo alla piccola realtà culturale come quella del teatro Agorà di Magliaso.
 
Proprio per sottolineare questo primo significativo traguardo proponiamo una rassegna  che prevede la presenza sia di autori e attori che hanno segnato in maniera significativa la scena del teatro italiano, sia proponendo ancora la nostra ultima produzione.
 
Gli spettacoli previsti sono:
sabato 17 novembre ore 20.30 KOHLHAAS di Baliani-Rostagno con Marco Baliani regia Maria Maglietta
sabato 1 dicembre ore 20.30 NOVECENTO di Alessandro Baricco con Eugenio Allegri regia Gabriele Vacis
sabato 15 dicembre ore 20.30 IL MIO AMICO GIORGIO GABER con Gian Piero Alloisio
domenica 10 febbraio ore 17.00 LA MAR di Olimpia De Girolamo con Marzio Paioni regia Claudio Orlandini
 

LuogoAGORA' TEATRO
Indirizzo / ViaVia Fiume 4, Magliaso
PeriodoDal 17.11.2018 al 10.02.2019
GiorniSa Do
Info0765783111
Prezzo20 CHF
EtàPer tutti
Nero è colore
Centro Triangolo, Locarno
--

Fino al 24 gennaio 2019 gli spazi del Centro Triangolo di Locarno ospitano la mostra “Nero è colore” di Pierre Casè.

Orario di apertura: lunedì - venerdi 09.00 - 12.00;  sabato 14.00 - 16.00.

LuogoCentro Triangolo
Indirizzo / ViaVia Ciseri 19, Locarno
PeriodoDal 15.11.2018 al 24.01.2019
GiorniLu Ma Me Gi Ve Sa
Info0917518241
Sito webVai al sito
Ca da l'Om ... attraverso il silenzio che appena scalfisce ...
Canvetto Luganese, Lugano
18.00

In "Ca da l'Om" ogni oggetto è testimone di una vita rurale ormai passata. Essi -gli oggetti- sembrano improvvisamente sprofondati nel silenzo del tempo. Con delicatezza D.D. richiama questo passato dal buio dell'oblio. La tofografia è l'arte della luce e dell'ombra: con quell'attimo di luce che l'artista lascia penetrare sulla pellicola, definisce il rapporto tra passato e presente.

La mostra è presentata da Daniel Maggetti.

LuogoCanvetto Luganese
Indirizzo / ViaVia R. Simen 14b, Lugano
PeriodoDal 06.11.2018 al 26.01.2019
GiorniMa Me Gi Ve Sa
Info0916100020
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
© 2018 , All rights reserved