Cronaca
04.12.2017 - 21:060
Aggiornamento 21.06.2018 - 14:17

Fino a metà ottobre, i conti di Darwin erano in ordine. E potrebbe riavere la licenza

Lo ha detto il Consiglio Federale rispondendo a delle domande di Lorenzo Quadri. "Non è stata però consegnata la documentazione che provasse la capacità economica per il 2018. L'UFAC non era a conoscenza della richiesta di moratoria, per cui non ha potuto intervenire"

7 mesi fa Skywork potrebbe riportare un po' di sole. Intanto già il Pretore segnalerebbe se ci fosse qualcosa di anomalo nella situazione di Adria
7 mesi fa Qui Lubiana, la Adria propone sette nuovi collegamenti. Tra cui Ginevra...
7 mesi fa La calda giornata dell'aeroporto di Lugano. Borradori, "delusi da Adria", il Municipio pensa ci sia sotto qualcosa
BERNA – Il futuro per Darwin Airline potrebbe non essere così nero. Infatti la compagnia, dopo la revoca della licenza per volare, sta cercando di rialzarsi dopo la concessione della moratoria e ha fatto domanda per riaverla. “Se i requisiti riguardo la capacità finanziaria sono soddisfatti, l'autorizzazione d'esercizio può essere nuovamente rilasciata", scrive il Consiglio Federale, rispondendo a delle domande di Lorenzo Quadri.

Quindi, la situazione potrebbe essere risolvibile. Anche il Governo conferma, in modo indiretto, quel che hanno detto tutti, e in particolare Merlo, nuovo idrettore dell’aeroporto e ex CEO di Darwin: i conti erano apposto. “L'UFAC ha mantenuto la propria vigilanza rafforzata, già esistente, sulla situazione finanziaria della Darwin Airline SA. In base ai rendiconti finanziari presentati all'UFAC da allora si è constatato che la situazione di reddito e lo stato della liquidità erano in linea con il piano finanziario presentato per il quarto trimestre 2017”, si legge. Tutto in ordine, dunque.

Mancavano comunque dei documenti: nonostante si sappia che a metà ottobre i conti erano apposto, "non è stato però possibile validare le ipotesi relative alle entrate e alle spese per il 2018 e al futuro modello di business sotto Adria Airways / 4K Invest. Darwin Airline SA è quindi stata invitata a fornire la relativa documentazione che provasse la capacità economica per l'esercizio finanziario 2018. Finora la società non ha dato seguito a questa richiesta”.

Un mistero, quindi. Anche l’UFAC, viene confermato, non sapeva della richiesta di moratoria concordataria, poi ottenuta: non si poteva intervenire prima non essedo a conscenza delle intenzioni di Darwin.o
7 mesi fa L'Adria resta a terra. E a Lugano non sono convinti, "quattro mesi fa erano solidi..." Possibile una segnalazione al Ministero Pubblico
7 mesi fa Il Cantone non lascia e non... raddoppia. Bertoli, "il nostro impegno c'è. L'aeroporto va mantenuto ma non a tutti i costi"
7 mesi fa La soluzione del PLR per l'aeroporto, "perché non iniziamo a costruire gli hangar? Genererebbero redditività immediata, dando serenità e tempo per gli altri accorgimenti"
Potrebbe interessarti anche
Tags
darwin
ufac
conti
metà
airline
licenza
metà ottobre
moratoria
capacità
ottobre
© 2018 , All rights reserved