Cronaca
06.12.2017 - 12:160
Aggiornamento 21.06.2018 - 14:17

Rapinò un distributore minacciando la dipendente con una pistola, arrestato un 30enne rumeno

L'uomo era entrato nel negozio con il viso scoperto e poi con la refurtiva era fuggito verso il confine. È stato fermato nel corso di un controllo delle Guardie di Confine due giorni fa mentre si trovava su un bus in entrata in Svizzera al valico di Chiasso Brogeda

1 anno fa Rapina a Ligornetto, un uomo a viso scoperto e armato minaccia un dipendente e fugge a piedi verso il confine
LIGORNETTO - Il Ministero pubblico, la Polizia cantonale e le Guardie di confine comunicano che è stato arrestato un 30enne cittadino romeno residente in Romania, presunto autore della rapina avvenuta il 09.05.2017 a Ligornetto in via Cantinetta presso un distributore di benzina con annesso negozio.

Il rapinatore, a viso scoperto ed armato di pistola, era entrato nel negozio ed aveva minacciato una dipendente facendosi consegnare il denaro in cassa.

Il 30enne, su cui pendeva un mandato di arresto internazionale del Ministero pubblico, è stato fermato nel corso di un controllo dalle Guardie di confine il 04.12.2017 mentre si trovava a bordo di un bus in entrata in Svizzera dal valico di Chiasso Brogeda.

Dopo l'interrogatorio da parte di agenti della Polizia cantonale è stato arrestato. L'inchiesta è coordinata dal Procuratore pubblico capo Nicola Respini
Potrebbe interessarti anche
Tags
30enne
confine
pistola
dipendente
negozio
guardie
guardie confine
© 2018 , All rights reserved