Cronaca
09.07.2018 - 21:030

Far West alla Stampa: rissa fra otto detenuti, fra cui due condannati per il delitto di via Odescalchi

La rissa è avvenuto nel cortile del carcere. Le persone coinvolte sono state interrogate, e lo saranno di nuovo nei prossimi giorni, e tradotte in regime di isolamento alla Farera. Uno dei due condannati per la morte, nel 2015, di un 35enne portoghese, è finito anche all'ospedale

LUGANO – “Tolleranza zero per episodi simili”, tuona alla RSI Stefano Laffranchini. Al carcere della Stampa è infatti scoppiata una rissa che  ha portato otto detenuti a essere trasferiti in regime di isolamento alla Farera, uno addirittura all’ospedale dove ha subito un intervento chirurgico.

Il direttore del penitenziario spiega che le indagini per capire cosa è successo sono in corso.

Il litigio, scoppiato poi in rissa, è avvenuto nel cortile del carcere. Coinvolti anche “detenuti celebri”, ovvero due dei condannati per il delitto di via Odescalchi a Chiasso del 2015:  si tratta 29enne italo-brasiliano e del coetaneo svizzero di origine ucraina. È quest’ultimo l’uomo che ha avuto bisogno di un intervento all’ospedale.

Per iniziare ad avere un’idea di che cosa sia accaduto, le persone coinvolte sono state interrogate, e accadrà di nuovo nei prossimi giorni. Toccherà alla procuratrice pubblica Pamela Pedretti chiarire i fatti avvenuti e stabilire le singole responsabilità.

Potrebbe interessarti anche
Tags
rissa
due condannati
condannati
detenuti
otto detenuti
via odescalchi
stampa
odescalchi
carcere
delitto
© 2018 , All rights reserved