Cronaca
10.07.2018 - 16:500

I ticinesi temono lo straniero ma non sono razzisti. Ecco perché

Uno studio evidenzia che "l'altro" viene visto dagli svizzeri italiani in generale come un concorrente dal punto di vista del lavoro. Il 35% di chi parla italiano in Svizzera la pensa infatti così, contro il 20% del resto degli svizzeri. Ma gli italofoni hanno anche nettamente più paura di perdere il posto

BELLINZONA – In Ticino (e nella Svizzera italiana in generale) gli stranieri sono percepiti con più timore rispetto al resto della Svizzera, ma ciò non significa che il nostro sia un Cantone razzista. La differenza la fanno le condizioni di lavoro, per cui “l’altro” viene visto come un concorrente.

Sono le conclusioni di uno studio realizzato da Mauro Stanga dell’Ufficio cantonale di statistica (USTAT). “Nella Svizzera italiana si segnalano situazioni problematiche, che sembrano in buona parte essere legate alle condizioni particolari del mercato del lavoro. Allorché la categoria degli “altri” è impersonata dagli stranieri, non sembrerebbero emergere problemi di razzismo o di discriminazione in quanto tali, ma una sorta di difesa della propria condizione e dei propri interessi, che a volte può sconfinare nella diffidenza verso chi viene percepito non tanto come un antagonista, quanto, più concretamente, come un “concorrente” (nel mercato del lavoro)”, si legge.

“Le quote di quanti si sentono minacciati dagli stranieri sono sempre più alte di quelle riferite agli svizzeri; la nazionalità appare dunque con un diffuso fattore di discrimine”, e i risultati di parecchie votazioni lo dimostrano, orientate verso un atteggiamento di chiusura. Però in Ticino i dati sono superiori: il 35% si sente minacciato sul piano occupazionale, contro il 20% a livello svizzero. Va tenuto conto che i frontalieri sono il 27,5% contro circa il 6% a livello nazionale!

L’insicurezza a livello lavorativo si nota anche alla domanda se si ha paura di perdere il proprio posto di lavoro. Un quarto degli svizzero italiani ha detto sì, mentre solo il 10-15% degli altri svizzeri ha questo timore.

Potrebbe interessarti anche
Tags
lavoro
svizzera
svizzeri
concorrente
stranieri
© 2018 , All rights reserved