Cronaca
07.01.2019 - 09:000
Aggiornamento 11:21

Robbiani: "Ritiriamo il permesso di lavoro ai frontalieri che insultano gli svizzeri"

Dopo i casi terminati con due licenziamenti, si moltiplicano le segnalazioni sui social di toni alti e parolacce rivolte ai ticinesi (che a loro volta contrattaccano). Il leghista chiede una soluzione drastica, "sono stufo di certi personaggi"

MENDRISIO – Massimiliano Robbiani è furibondo. Gli sono stati segnalati diversi post di insulti da parte di lavoratori frontalieri agli svizzeri. Ultimamente due persone sono state licenziate per fatti simili, eppure il monito non pare aver calmato gli animi. Anzi.

Vi proponiamo alcuni stralci tratti dalla bacheca del leghista, ma non ne mancano altri. E i toni si alzano da entrambe le parti.

Per Robbiani, che aveva sempre auspicato il licenziamento di chi trascende sui social, non ci sono dubbi: “Ecco un altra gradevole conversazione tra chi mangia a casa nostra e ci sputtana senza ritegno. Da lasciare a casa subito..(…). Altro amico di noi Svizzerotti b------i. Logicamente altra persona che ha potuto mangiare il panettone (per ora) lavorando da noi”.

E parlando con noi, chiede misure ancora più drastiche del licenziamento. “Sono stufo di questi personaggi! Andrebbe ritirato loro subito il permesso di lavoro. Chiedo nessuna compassione ma massima severità per arginare simili comportamenti che continuano a offendere la Svizzera. Svizzera che gli da il pane quotidiano!”.

1 mese fa Licenziato! La Rapelli, "provvedimento inevitabile"
1 mese fa Ufficiale il licenziamento. "Non era più possibile una collaborazione basata sulla fiducia"
Potrebbe interessarti anche
Tags
robbiani
lavoro
svizzeri
permesso
frontalieri
© 2019 , All rights reserved