Cronaca
18.01.2019 - 15:010

Controcorrente. "Basta antipatia verso i frontalieri, siamo noi svizzeri che roviniamo noi stessi"

In un'epoca in cui i social pullulano di accuse e contro-offensive, una disoccupata punta il dito altrove. "Anche con la buona voglia, non possiamo lavorare gratis". Comunque sia, il tema lavoro sarà centrale nei prossimi quattro anni

BELLINZONA – In Ticino ci sono molti imprenditori virtuosi. Purtroppo, non tutti lo sono, e in un video da noi pubblicato qualche tempo fa veniva sottolineato come chi imbroglia non si iscrive a organizzazioni quali la Camera di Commercio, per esempio. I dati pubblicati questa mattina, con gli imbrogli in settori regolati dal CCL, sono la prova che non tutti agiscono come devono, sebbene la maggior parte, per fortuna, lo fa.

In un clima sempre più esasperato, in tanti danno la colpa ai frontalieri. Dagli insulti alla Polizia ai licenziamenti sino al caso multe, ultimamente è un tutti contro tutti.
Segnaliamo dunque il post di una donna, disoccupata, che propone una visione dove non porta necessariamente allo scontro col lavoratore italiano. Insomma, di questi tempi, controcorrente.

“Sempre questa antipatia verso il frontaliere, pensiamo tutti che ci portano via il lavoro e si ripete da sempre lo stesso ritornello: noi ticinesi non possiamo accettare il loro stipendio!!!”, scrive. “Bene, non è colpa loro ma dei datori di lavoro che ci offrono una miseria e pretendono lingue esperienze e bla bla!”. 

“E ci offrono uno stipendio che va solo bene per il frontaliere! Ma la vita da noi è cara e anche con la buona voglia di lavorare credetemi che non possiamo andare a lavorare gratis! Parlo da disoccupata e non faccio nomi delle ditte ! Quindi siamo noi Svizzeri che roviniamo noi stessi”.

Qualcuno replica che chi accetta salari inferiori crea dumping salariale. Vero tutto, probabilmente. Le responsabilità sono sempre da ripartire. E ascoltando i discorsi della gente, quello lavorativo è uno dei temi principali sicuramente non solo della campagna elettorale bensì anche della legislatura che partirà a aprile: i partito dovranno chinarvisi.

Tags
lavoro
antipatia verso
frontalieri
disoccupata
antipatia
© 2019 , All rights reserved