Cronaca
12.02.2019 - 14:530

Se ne è andato Tato Cattaneo, il Superpoliziotto che collaborò anche con la CIA

Fausto Cattaneo aveva 75 ed era l'ex commissario dell'antidroga ticinese, per anni è stato agente infiltrato per inchieste legate al traffico e allo spaccio di sostanze stupefacenti

LOCARNO – Ticino in lutto per la morte di Fausto Cattaneo. L’ex commissario dell’antidroga ticinese si è spento nella notte a Locarno all’età di 75 anni. Cattaneo è stato per anni agente infiltrato nell’ambito di parecchie inchieste legate al traffico e allo spaccio di sostanze stupefacenti.

Originario di Roveredo Grigioni, “Tato”, così era soprannominato, è entrato nel servizio antidroga di Locarno nel 1975 e dal 1987 al 1992 ha diretto il Servizio sulla droga della polizia svizzera. Inoltre, ha collaborato con diversi enti americani come la DEA e la CIA.

L’ex "Superpoliziotto" nel 2001 pubblicò un libro in cui spiegava come riuscì a infiltrarsi nei cartelli della droga. Dallo stesso libro, dal titolo “Comment j’ai inflitré les cartels de la drogue”, è stato ispirato il film “Dirty Money, l’infiltré”.

Nel 2015 fu accusato di denuncia mendace e di sequestro dopo l’arresto, nel 2003, dell’ispettore federale Sergio Azzoni. Al termine del processo fu assolto e poi indenizzato.

Tags
cattaneo
tato
superpoliziotto
cia
© 2019 , All rights reserved