Economia
17.01.2019 - 17:350

Adottata la soluzione-Fonio: dove possibile, saranno ricollocati nella Migros

Accordo trovato tra OCST, che rappresenta le persone licenziate dalla Monte Generoso, e quest'ultima. Chi non troverà posto avrà una compensazione finanziaria

CAPOLAGO – Tutto è bene quel che finisce bene, si potrebbe dire. La decina di lavoratori licenziati dalla Monte Generoso SA avranno una seconda occasione, o meglio, potrebbero averla: la Migros, azionista della società, è disposta a ricevere i loro curriculum e a cercare di ricollocarli al suo interno, dove possibile.

OCST e la Monte Generoso si sono incontrati oggi per la seconda volta, riuscendo a trovare una soluzione che soddisfa entrambe le parti.

Se alcuni collaboratori non dovessero trovare un posto all’interno della Migros, riceveranno una compensazione finanziaria. OCST sarà comunque al loro fianco anche nel futuro orientamento.

Per la società è ora tempo di guardare al futuro e rilanciare la ferrovia, è stato detto, mentre esulta Giorgio Fonio, il primo a proporre la soluzione-Migros. Fra le parti vi è stato “uno scambio equo, ma anche esigente, orientato ai risultati".

6 mesi fa OCST, "la direzione della Monte Generoso pronta a trovare una soluzione condivisa"
6 mesi fa "Ci hanno licenziato per motivi economici. E non ci hanno offerto corsi di aggiornamento"
6 mesi fa "È ora che i lavoratori della Monte Generoso possano farsi sentire", OCST scende in campo
Tags
migros
monte
monte generoso
ocst
© 2019 , All rights reserved