TOR Leafs
5
MON Canadiens
3
3. tempo
(0-3 : 2-0 : 3-0)
PHI Flyers
1
PIT Penguins
2
2. tempo
(1-1 : 0-1)
EDM Oilers
ANA Ducks
04:00
 
VAN Canucks
NY Islanders
04:00
 
TOR Leafs
NHL
5 - 3
3. tempo
0-3
2-0
3-0
MON Canadiens
0-3
2-0
3-0
 
 
9'
0-1 SHAW
 
 
13'
0-2 TATAR
 
 
14'
0-3 PETRY
1-3 MATTHEWS
23'
 
 
2-3 ENNIS
39'
 
 
3-3 NYLANDER
47'
 
 
4-3 HYMAN
59'
 
 
5-3 JOHNSSON
60'
 
 
SHAW 0-1 9'
TATAR 0-2 13'
PETRY 0-3 14'
23' 1-3 MATTHEWS
39' 2-3 ENNIS
47' 3-3 NYLANDER
59' 4-3 HYMAN
60' 5-3 JOHNSSON
Start delayed.
Ultimo aggiornamento: 24.02.2019 03:51
PHI Flyers
NHL
1 - 2
2. tempo
1-1
0-1
PIT Penguins
1-1
0-1
 
 
8'
0-1 CROSBY
1-1 COUTURIER
13'
 
 
 
 
31'
1-2 SCHULTZ
CROSBY 0-1 8'
13' 1-1 COUTURIER
SCHULTZ 1-2 31'
Ultimo aggiornamento: 24.02.2019 03:51
EDM Oilers
NHL
0 - 0
04:00
ANA Ducks
Ultimo aggiornamento: 24.02.2019 03:51
VAN Canucks
NHL
0 - 0
04:00
NY Islanders
Ultimo aggiornamento: 24.02.2019 03:51
Media
16.01.2019 - 14:020

Basta RSI in Italia? 'Colpa' della riduzione del canone. "Ma nessuna manovra anti-italiana"

La responsabile comunicazione dell'offerta della RSI spiega perchè i canali non si vedranno più col digitale. "Si è deciso di rinunciarvi, erano pochi che lo utilizzavano e si investono i proventi in modo il pù razionale possibile"

1 mese fa Como loves RSI. "Tv pacata, alternativa al rumore dei nostri canali". Al punto che...

COMO – La RSI è apprezzata e ritenuta un’alternativa pacata al rumore delle tv italiane. Piacciono le trasmissione caratteristiche, tanto che, dato che fra qualche mese non sarà più possibile vedere i canali svizzeri pubblici attraverso il digitale, verrà creato un canale apposito, formato amarcord.

Oggi La Provincia di Como è tornata sul tema. Come mai in Italia non si vedrà più la RSI, è il tema.

“La decisione di rinunciare, su tutto il territorio svizzero, al digitale terrestre è stata presa proprio dal Consiglio federale, che ne ha la competenza, il 29 agosto dello scorso anno ed è stata comunicata alla Srg Ssr e successivamente inserita nella nuova Concessione d’esercizio. Quindi non è stata una scelta di RSI”, spiega Doris Longoni, responsabile comunicazione dell’offerta RSI.

“Le ragioni sono essenzialmente economiche, ma anche ambientali. In Svizzera soltanto il 2 percento circa degli utenti fa tuttora capo al digitale terrestre, per lo più in residenze secondarie e nelle zone di montagna più discoste. I costi di esercizio di oltre duecento trasmettitori Dvb-T sono diventati oggettivamente ingiustificabili e la riduzione del canone televisivo (dal 2019 il costo annuale è sceso da 451 a 365 franchi svizzeri, ndr) costringe ai investire i proventi nel modo quanto più razionale possibile”. La riduzione del canone, dunque, ha il suo peso. Le questioni ambientali appaiono secondarie, perché quelle duecento antenne emettevano radiazioni nocive.

Infine, Longoni precisa: “voglio comunque precisare che nella decisione del Consiglio federale non c’è alcuna manovra politica anti-italiana, ma soltanto un’attenzione a utilizzare al meglio le risorse finanziarie a disposizione da tutti coloro che pagano il canone in Svizzera”.

Tags
rsi
canone
riduzione
digitale
riduzione canone
italia
manovra
© 2019 , All rights reserved