Oltre L'economia
10.07.2018 - 14:320
Aggiornamento 13.07.2018 - 12:19

Artigianato, nel settore elettrico senza formazione sei… out. "Serve aggiornamento continuo"

Camera di Commercio prosegue la serie di interviste ai membri del suo Ufficio presidenziale parlando con Gianni Albertoni, Rappresentante AIET, di Instalux SA. "Per restare competitivi ci si deve adattare alle nuove tecnologie, è impossibile fermarsi. Pensiamo alle app con cui si sorvegliano tutti gli apparecchi di casa"

1 mese fa Per prevenire il cyber crimine, informazione e formazione! "È un rinnovamento culturale che se ben cavalcato porterà benefici alle aziende"
1 mese fa Se si pensa Svizzera si dice cioccolato. Chocolat Stella, una storia di successo: "ora ci concentriamo su mercati di nicchia, dal biologico all'ecolidale sino al vegan e al dietetico"
1 mese fa Il vademecum per investire in Cina: i settori da privilegiare sono e-commerce, industria delle macchine e assistenza sanitaria. Ma attenzione ai pagamenti a 92 giorni e al debito pubblico

BELLINZONA - Il settore dell’artigianato, nello specifico quello elettrico, è al centro dell’intervista con Gianni Albertoni, Rappresentante AIET, Instalux SA e membro dell’Ufficio Presidenziale della Cc-Ti, fa propone alcune riflessioni a riguardo.

Quali passi sta compiendo il settore dell’artigianato, nel suo comparto specifico, quello elettrico, per mantenersi dinamico, con livelli di crescita ottimali?
"Il nostro settore per rimanere competitivo si deve adattare alle nuove tecnologie. È impossibile fermarsi, il personale deve essere istruito costantemente e le aziende si adeguano a ciò. Faccio un esempio banalissimo: quando io terminai l’apprendistato un apparecchio aveva una durata di vita 15 o 20 anni, ora gli stessi  apparecchi contengono parti elettroniche sofisticate e la loro durata la si può quantificare in mesi. Da qui capiamo come il progresso incida sulla crescita del settore. Il fatto più importante rimane la formazione".

Quanto è importante la formazione allora? Anche pensando al progresso tecnologico in atto.
"In modo preponderante sicuramente. Per avere una base solida da cui partire formando giovani leve, a cui poi segue la formazione continua per collaboratori aggiornati e specializzati. Il  mercato propone, le aziende devono agire. Un altro esempio: la gestione intelligente di stabili una volta non era neppure immaginabile, oggi è la quotidianità. Con un’app specifica si possono comandare tutti gli apparecchi di casa e sorvegliare,  tramite telecamere, le nostre abitazioni. Per questo servono condizioni quadro e una formazione di alti livelli"

3 sett fa Dal primo luglio scatta l'obbligo di segnalare i posti vacanti in azienda per i datori di lavoro
2 sett fa "Io che sono stato a Mosca con gli imprenditori vi dico che l'export ticinese è..."
Tags
formazione
artigianato
apparecchi
© 2018 , All rights reserved