Politica
23.09.2016 - 11:150
Aggiornamento : 19.06.2018 - 15:43

400 giorni senza risposta. «Pronto a chiedere il rinvio della trattanda»

Matteo Pronzini a giugno dello scorso anno aveva inviato un'interrogazione sui vitalizi dei Ministri. Ora che il tema è tornato di stretta attualità, chiede una risposta in tempi rapidi

BELLINZONA - Gli stipendi dei Consiglieri di Stato sono all'ordine del giorno, e potrebbero passare alla storia come la causa che ha fatto traballare il triciclo, dopo il passo indietro del PPD. Al di là delle alleanza politiche, il voto del Gran Consiglio, che dovrà decidere se aumentare i salari come compensazione dei contribuiti pensionistici che vengono prelevati. Matteo Pronzini aveva inoltrato un'interrogazione al Governo in merito al tema il 5 giugno del 2015, e ora chiede una risposta. In un'email inviata al presidente del Gran Consiglio Fabio Badasci, gli domanda di sollecitare l'Esecutivo. Se non ricevesse un riscontro, è pronto a chiedere il rinvio della discussione. «Ho appreso dalla stampa che nel corso della prossima seduta del Gran Consiglio del mese di ottobre si discuterà della, discutibile, proposta di aumentare i salari ai Consiglieri di Stato. In data 5 giugno 2015, dunque ben oltre 400 giorni fa, ho presentato un’interrogazione che chiedeva di far chiarezza sui vitalizzi dei consiglieri di stato. Malgrado l’obbligo di legge per il Consiglio di Stato di rispondere dopo 60 giorni a tutt’oggi non ho ancora una risposta. La invito a voler intervenire verso il Consiglio di Stato a che provveda a rispondere al più presto. In caso contrario nella seduta di ottobre chiederò un rinvio della trattanda». L'interrogazione era la seguente: «Negli scorsi giorni la stampa ha segnalato che l’ex Consigliere federale Kaspar Villiger ha beneficiato nel 2014 e quest’anno di una pensione di ben 220‘000.- franchi, malgrado abbia dichiarato al fisco una sostanza di ben 24 milioni di franchi. Un atteggiamento scandaloso e irriverente nei confronti dei cittadini contribuenti e dei pensionati di questo paese. Anche nel Canton Ticino la problematica delle pensioni dei Consiglieri di Stato è stata tema del dibattito politico e pubblico negli scorsi mesi. Fino allo scorso mese di aprile i consiglieri di stato erano esentati dal pagamento dei premi beneficiando però di una pensione d’oro. Nel 2013 il Canton Ticino ha pagato a ex Consiglieri di Stato (ed ex magistrati, assunti prima del 1° gennaio 1986) ben 4'453'274.35 franchi. A livello federale le disposizioni legali prevedono una riduzione della rendita pensionistica quando un ex Consigliere federale percepisce un reddito superiore alla rendita percepita. Viceversa a livello cantonale vi è una riduzione della rendita pensionistica solo quando un ex Consigliere di stato percepisce un reddito superiore all’onorario di un membro in carica. Ciò significa che un ex Consigliere di Stato (con 8 anni di carica) che percepisce una pensione annua di 104'000.- franchi non si vedrà ridotta la sua pensione se non quando avrà un altro reddito superiore a 140'000.- franchi. 104'000.- franchi di rendita + 140'000.- franchi di reddito = 244'000.- franchi pari allo stipendio di un Consigliere di Stato. Dunque le condizioni vigenti attualmente a livello cantonale garantiscono delle condizioni di privilegio molto maggiori: · a livello federale vi è una compensazione della rendita pensionistica se ex Consigliere federale percepisce più del 50% della retribuzione di un membro in carica; · a livello cantonale vi è una compensazione della rendita pensionistica solo se ex Consigliere di Stato percepisce più del 100% delle retribuzione di un membro in carica. In considerazione di quanto sopra chiedo al Consiglio di Stato: 1. Di completare una tabella allegata) alfine di sapere a quanto ammontano le pensioni versate nel 2013 agli ex Consiglieri di Stato ed ex magistrati (entrati in carica prima del 1° gennaio 1986). 2. A quanto ammontava, nel 2013, in media per gli ex Consigliere di Stato il reddito da eventuale attività lucrativa? 3. A quanto ammontava, nel 2013, in assoluto, la retribuzione per mandati da parte dell’ente pubblico (cantone, comuni o confederazione ed enti parastatali), ad ex Consigliere di Stato? Matteo Pronzini»
Potrebbe interessarti anche
Tags
consiglieri
consigliere
consiglieri stato
consigliere stato
rendita
ex consigliere
stato
consiglio
ex consigliere stato
risposta
© 2019 , All rights reserved