Politica
20.09.2017 - 12:000
Aggiornamento 19.06.2018 - 15:43

Il PS soddisfatto per il ritorno del Ticino a Berna e chiede a Cassis di "sensibilizzare il Consiglio Federale riguardo le problematiche e i bisogni del nostro Cantone"

Se la Lega non ha risparmiato critiche, i socialisti si sono mantenuti su toni molto più soft. "Benchè Ignazio Cassis sia l'esponente di una politica distante dalle nostre posizioni, auspichiamo possa e sappia rappresentare l'insieme delle sensibilità e delle preoccupazioni ticinesi"

11 mesi fa Cassis in testa al primo turno: 109 voti ma non bastano ancora
11 mesi fa Eletto Cassis!
11 mesi fa Il fabbro Cassis, "il Ticino è fatto anche di frontalierato, eleggendomi avete riconosciuto questo fattore. Prometto che non cambierò..."
BELLINZONA - Se la Lega non ha risparmiato critiche e frecciate a Ignazio Cassis, ed anche al suo predecessore Burkhalter, il PS, che pure non era entusiasta della candidatura, si limita a un formale comunicato di complimenti e auguri, chiedendo solo di rappresentare tutte le sensibilità e i bisogni ticinesi.

"Il Partito Socialista si congratula con Ignazio Cassis per la sua elezione alla carica di Consigliere federale. Il Canton Ticino, la Svizzera italiana e l’italianità ritornano a essere rappresentati in seno al Consiglio federale dopo 18 anni. Era giunto il tempo che il nostro Cantone, la nostra lingua e la nostra cultura ritornassero a essere rappresentati in seno all’Esecutivo federale e così è stato. Ignazio Cassis è l’ottavo Consigliere federale ticinese e oltre che per il nostro Cantone e la nostra regione, questo è un giorno importante anche per l’equilibrio e la coesione della Svizzera, in cui tutte le sue regioni e le componenti culturali – anche quelle minoritarie e periferiche – devono essere rappresentate", si apre la nota, che mette dunque l'accento sul ritorno del Ticino e su quanto se ne sentiva il bisogno.

"Benché Ignazio Cassis sia l’esponente di una politica distante dalle posizioni del Partito Socialista, auspichiamo che possa e sappia rappresentare l’insieme delle sensibilità e delle preoccupazioni della Svizzera e del Ticino, sensibilizzando il Consiglio federale e le istituzioni federali riguardo alle problematiche e ai bisogni del nostro Cantone e della Svizzera italiana", si legge poi, e il comunicato termina con il Partito Socialista che "esprime perciò a Ignazio Cassis i migliori auguri di buon lavoro e per il suo futuro nella carica di Consigliere federale".
11 mesi fa La Lega, gli auguri di rito e le frecciate. "Ora Cassis tenga in maggior conto le decisioni popolari del suo Cantone di come ha fatto da deputato. E si distanzi dalle lobby"
Potrebbe interessarti anche
Tags
federale
ignazio cassis
ignazio
cassis
ticino
cantone
bisogni
consiglio
svizzera
consiglio federale
© 2018 , All rights reserved